-

Lavoro: la responsabilità dell'insegnante per i danni all'alunno può essere esclusa

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 22800 del 29.09.2017, ha confermato il principio secondo cui la "repentinità" dell'evento  può incidere sul concetto di  "inevitabilità" del fatto, escludendo la configurabilità di una condotta omissiva negligente da parte dell'insegnante in quanto impossibilitato ad un intervento eziologicamente efficace a impedire la caduta dell'allievo.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Cass. 22800 del 2017.doc)Cass. 22800 del 2017.doc 35 kB
Menu
Menu