La Corte di Cassazione a Sezioni Unite con sentenza n. 18672 dell’ 11.07.2019 ha risolto un dibattito giurisprudenziale in merito alla validità dell’atto stragiudiziale di interrompere la prescrizione dei rimedi della garanzia per vizi nel contratto di compravendita sottolineando come «l'art. 1495, comma 3, c.c. deve essere interpretato nel senso che, al fine di interrompere la prescrizione in materia di diritto al risarcimento nell'ambito di un contratto di compravendita, non è necessario instaurare un giudizio, essendo sufficiente una manifestazione della volontà stragiudiziale in forma scritta».

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (18672 del 2019.pdf)18672 del 2019.pdf 159 kB