-

Filtro: 2011

Locazione: il terzo acquirente che ha acquistato il bene in violazione del diritto di prelazione vantato dal conduttore non ha diritto di ricevere il pagamento dei canoni di locazione maturati
data pubb.: 22-12-2011

Articolo letto: 1488
Con la sentenza del 29.11.2011, n. 25230 la Corte di Cassazione ha affermato che, al pari di quanto accade per la prelazione agraria, anche con riferimento alla prelazione urbana, l'esercizio del diritto di riscatto a favore del conduttore di immobile urbano adibito ad uso diverso dall'abitazione pretermesso nel caso di vendita del bene locato... Leggi tutto...


Fallimento: se il curatore fallimentare è nominato anche custode dei beni sequestrati avrà diritto ad un separato compenso per l'attività svolta
data pubb.: 20-12-2011

Articolo letto: 3947
Con la sentenza del 25.11.2011, n. 24959, la Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo cui il curatore, che è mero amministratore del patrimonio fallimentare ed è soggetto alla vigilanza del giudice delegato, non rappresenta né sostituisce i creditori o il fallito, ma assume la posizione di organo ausiliare dell'amministrazione della... Leggi tutto...


Abuso di dipendenza economica: lo squilibrio tra diritti ed obblighi delle parti deve derivare da un contratto
data pubb.: 20-12-2011

Articolo letto: 2138
Con la sentenza del 25.11.2011, n. 24906 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno confermato che la Convenzione di Lugano del 16.09.1988, ove applicabile alle fattispecie concrete, prevede che il criterio di collegamento generale per individuare il giudice competente a risolvere una controversia sia quello del domicilio del convenuto... Leggi tutto...


Lavoro: il datore di lavoro può comminare il licenziamento per superamento del periodo di comporto anche successivamente al rientro in servizio del dipendente
data pubb.: 19-12-2011

Articolo letto: 2199
Con la sentenza del 25.11.2011, n. 24899 la Corte di Cassazione ha confermato l'orientamento giurisprudenziale secondo cui, nell'ipotesi di licenziamento per superamento del periodo di comporto per malattia, l'interesse del lavoratore alla certezza della vicenda contrattuale va contemperato con un ragionevole spatium deliberandi da riconoscersi... Leggi tutto...


Opposizione a decreto ingiuntivo: la mancata produzione della busta contenente il decreto notificato non comporta tout court l'inammissibilità dell'opposizione per inosservanza del termine per proporre l'opposizione
data pubb.: 19-12-2011

Articolo letto: 1828
Con la sentenza del 24.11.2011, n. 24858 la Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo cui il giudice chiamato a decidere dell'opposizione al decreto ingiuntivo può rilevare d'ufficio l'inammissibilità dell'opposizione per inosservanza del termine prescritto dall'art. 641 c.p.c. unicamente nel caso in cui dagli atti del giudizio... Leggi tutto...


Contratto preliminare: se il pagamento del prezzo deve avvenire contestualmente alla stipula del rogito non è necessaria l'offerta formale
data pubb.: 16-12-2011

Articolo letto: 1994
Con la sentenza del 23.11.2011, n. 24739 la Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo cui in tema di contratto preliminare, ai fini dell'accoglimento della domanda di esecuzione in forma specifica ex art. 2932 c.c., l'offerta del pagamento del residuo prezzo della vendita deve essere effettuata formalmente solo nell'ipotesi in cui il... Leggi tutto...


Contratto a termine: se non sussistono le esigenze tecnico-produttive il contratto si trasforma in rapporto di lavoro a tempo indeterminato
data pubb.: 16-12-2011

Articolo letto: 1801
Con la sentenza del 21.11.2011, n. 24479 la Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo cui il rapporto di lavoro subordinato è normalmente a tempo indeterminato, costituendo l'apposizione del termine un'ipotesi derogatoria da utilizzare solo allorché sussistano "ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo".... Leggi tutto...


Associazione in partecipazione: se la prestazione lavorativa prestata dall'associante è inserita stabilmente nell'organizzazione aziendale sussiste un rapporto di lavoro subordinato
data pubb.: 16-12-2011

Articolo letto: 1422
Con la sentenza del 21.11.2011, n. 24619 la Corte di Cassazione ha ribadito che, per distinguere il contratto di associazione in partecipazione con apporto di prestazione lavorativa da parte dell'associato dal contratto di lavoro subordinato con retribuzione collegata agli utili dell'impresa, il Giudice dovrà tenere conto che mentre il primo... Leggi tutto...


Locazione: il coniuge del conduttore vanta una mera aspettativa alla successione nel contratto di locazione
data pubb.: 15-12-2011

Articolo letto: 2003
Con la sentenza del 21.11.2011, n. 24456 la Corte di Cassazione ha precisato che il coniuge del conduttore è titolare di una mera aspettativa alla successione nel contratto di locazione, al pari del convivente more uxorio, degli eredi, dei parenti e degli affini, abitualmente conviventi con il locatario con la conseguenza che nei confronti del... Leggi tutto...


Mediatore: il termine di prescrizione del diritto alla provvigione è sospeso se le parti hanno dolosamente occultato la conclusione dell'affare
data pubb.: 15-12-2011

Articolo letto: 2822
Con la sentenza del 21.11.2011, n. 24444 la Corte di Cassazione, premesso che non vi è alcun obbligo per le parti di informare il mediatore della conclusione dell'affare e che il termine di prescrizione del diritto del mediatore ad ottenere la provvigione decorre dalla data del rogito notarile, ha confermato che nel caso in cui vi sia stato un... Leggi tutto...


Lavoro: il contratto a tempo parziale nullo per difetto della forma scritta si trasforma in contratto a tempo pieno
data pubb.: 07-12-2011

Articolo letto: 1745
Con la sentenza del 21.11.2011, n. 24476 la Corte di Cassazione ha confermato che nel caso in cui la riduzione dell'orario di lavoro sia unilateralmente disposta dal datore di lavoro senza il consenso del lavoratore, non può ricadere su quest'ultimo l'onere di dimostrare di aver inutilmente messo a disposizione le proprie energie lavorative al... Leggi tutto...


Avvocato: è responsabile se tiene un comportamento ostruzionistico nei confronti del cliente
data pubb.: 07-12-2011

Articolo letto: 2240
Con la sentenza del 17.11.2011, n. 24080 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno confermato che l'avvocato, cui sia stato revocato il mandato dal proprio cliente, è responsabile sotto il profilo disciplinare allorché ha mantenuto un atteggiamento ostruzionistico nei confronti del cliente medesimo e del nuovo difensore da quest'ultimo... Leggi tutto...


Appalto illecito di manodopera: gli obblighi in materia di assicurazioni sociali gravano solo sull'appaltante
data pubb.: 07-12-2011

Articolo letto: 1982
Con la sentenza del 15.11.2011, n. 23844 la Corte di Cassazione ha riaffermato il principio secondo cui in caso di interposizione illecita di manodopera gravano sull'appaltante e non anche sull'appaltatore gli obblighi in materia di assicurazioni sociali nati dal rapporto di lavoro precisando che la (concorrente) responsabilità dell'appaltatore... Leggi tutto...


Assegno divorzile: spetta se tra i coniugi perdura una significativa sproporzione tra i redditi
data pubb.: 06-12-2011

Articolo letto: 1859
Con la sentenza del 14.11.2011, n. 23776 ha ribadito che al fine di determinare il diritto di uno dei coniugi all'assegno divorzile il Giudice deve verificare l'adeguatezza o meno dei mezzi del coniuge richiedente alla conservazione di un tenore di vita analogo a quello mantenuto in costanza di matrimonio confermando il principio secondo cui ove... Leggi tutto...


Sequestro giudiziario: l'imposizione fiscale grava sul custode giudiziario e non sull'intestatario dei beni
data pubb.: 06-12-2011

Articolo letto: 2464
Con la sentenza dell'11.11.2011, n. 23620 la Corte di Cassazione ha precisato che, in caso di sequestro giudiziario, il custode giudiziario ha la piena disponibilità dei canoni e in genere di tutti i frutti civili dell'immobile sequestrato atteso che viene immesso dall'ufficiale giudiziario nel possesso dell'immobile stesso.La Suprema Corte ha,... Leggi tutto...


ANAS: risponde dei danni causati agli utenti se non mantiene la strada in condizioni ottimali di impiego
data pubb.: 06-12-2011

Articolo letto: 1650
Con la sentenza del 18.10.2011, n. 21508 la Corte di Cassazione, richiamando una nota pronuncia della Corte Costituzionale, ha ribadito che la Pubblica Amministrazione non è responsabile ex art. 2051 c.c. solo allorquando sul bene di sua proprietà non sia possibile - per la notevole estensione di esso e le modalità di uso, diretto e generale, da... Leggi tutto...


Condominio: i comproprietari di una unità immobiliare sono tenuti in solido al pagamento degli oneri condominiali
data pubb.: 30-11-2011

Articolo letto: 3276
Con la sentenza del 21.10.2011, n. 21907 la Corte di Cassazione ha precisato che i comproprietari di una unità immobiliare sita in condominio sono tenuti in solido al pagamento degli oneri condominiali sia perché tale obbligo di contribuzione grava sui contitolari del piano o della porzione di piano sia in virtà del disposto normativo dell'art.... Leggi tutto...


Studi di settore: il contribuente deve provare la sussistenza delle condizioni che giustificano l'esclusione dell'applicabilità degli standard alla sua attività
data pubb.: 28-11-2011

Articolo letto: 1550
Con la sentenza del 20.10.2011, n. 21856 la Corte di Cassazione ha precisato che in tema di applicazione degli studi di settore, così nella fase del contraddittorio come in sede giurisdizionale, il contribuente ha l'onere di provare, senza limitazione alcuna di mezzi e di contenuto, la sussistenza delle condizioni che giustificano l'esclusione... Leggi tutto...


Spese giudiziali: anche il rimborso delle spese sostenute dal terzo chiamato in garanzia è a carico della parte socombente
data pubb.: 28-11-2011

Articolo letto: 2979
Con la sentenza del 20.10.2011, n. 21700 la Corte di Cassazione ha ribadito che il rimborso delle spese processuali sostenute dal terzo chiamato in giudizio a titolo di garanzia impropria è legittimamente posto a carico della parte che, rimasta soccombente, abbia provocato e giustificato la chiamata in garanzia. La Suprema Corte ha, infatti,... Leggi tutto...


ANAS: responsabile dei danni cagionati all'automobilista o motociclista se il tratto di strada è pericoloso
data pubb.: 25-11-2011

Articolo letto: 1961
Con la sentenza del 11.11.2011 n. 23563 la Corte di Cassazione ha ribadito che la funzione primaria dell'Ente proprietario della strada è quella di garantire la sicurezza della circolazione e di adottare i provvedimenti a tal fine necessari.La Suprema Corte ha precisato, di poi, che la responsabilità dell'Ente per i danni cagionati ai veicoli in... Leggi tutto...


Avviso di accertamento tributario: la notifica si perfeziona per il notificante con la consegna dell'atto all'Ufficiale Giudiziario
data pubb.: 24-11-2011

Articolo letto: 3281
Con la sentenza del 10.11.2011 n. 23501 la Corte di Cassazione, richiamando quanto statuito dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 477 del 2002, ha stabilito che, anche per gli avvisi di accertamento tributari (che rappresentano meri atti di natura amministrativa, non specificatamente funzionali al processo) sono applicabili, in tema di... Leggi tutto...


Leasing: non costituisce inadempimento contrattuale il mancato esercizio dell'opzione di acquisto del bene
data pubb.: 24-11-2011

Articolo letto: 2725
Con la sentenza del 09.11.2011 n. 23324 la Corte di Cassazione ha stabilito che nel contratto di leasing traslativo qualora l'utilizzatore non eserciti l'opzione di acquisto del bene, gli importi corrispondenti ai canoni versati dall'utilizzatore medesimo e trattenuti dal concedente non possono essere considerati quale caparra confirmatoria... Leggi tutto...


Sanzioni amministrative: il giudice può rideterminare l'entità della multa per violazione al Codice della Strada
data pubb.: 23-11-2011

Articolo letto: 1756
Con la sentenza del 19.10.2011, n. 21605 la Corte di Cassazione ha ribadito che, in tema di opposizione al verbale di contestazione di una violazione al Codice della Strada, ai sensi del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285, art. 204 bis, il giudice adito (in alternativa al ricorso al prefetto), nel rigettare detta opposizione, può quantificare in base... Leggi tutto...


Circolazione stradale: attraversamento con il semaforo rosso
data pubb.: 23-11-2011

Articolo letto: 1744
Con la sentenza del 19.10.2011, n. 21605 la Corte di Cassazione ha precisato che, in tema di violazione dell'art. 146, III comma, del Codice della Strada (D.Lgs. n. 285 del 1992), concernente l'attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa, per effetto della nuova disciplina introdotta dall'art. 201, comma primo ter, D.L.... Leggi tutto...


Legge di stabilità: modifiche del processo civile e spese di giustizia aumentate
data pubb.: 22-11-2011

Articolo letto: 1991
La legge 12 novembre 2011 n. 183 (Legge di Stabilità 2012) è intervenuta in materia di procedura civile con importanti modificazioni ed integrazioni riferite alle modalità di notifica; alla cosidetta "accelerazione del contenzioso civile pendente in gradi di appello" ed al consistente aumento delle spese di giustizia. Leggi tutto...


Ricorso avanti le Commissioni Tributarie: legittimazione del funzionario
data pubb.: 22-11-2011

Articolo letto: 1695
Con la sentenza del 18.10.2011, n. 21546 la Corte di Cassazione ha affermato che, in tema di impugnazione proposta dall’Ufficio Legale della Agenzia delle Entrate avverso il ricorso presentato da un contribuente, qualora questi eccepisca la carenza del potere di sottoscrivere l'atto di impugnazione in capo al soggetto che appaia sottoscrittore... Leggi tutto...


Azione revocatoria: presunzione della consapevolezza del terzo
data pubb.: 22-11-2011

Articolo letto: 3329
Con la sentenza del 18.10.2011, n. 21503 la Corte di Cassazione ha precisato che, in tema di azione revocatoria proposta avverso un atto di disposizione a titolo oneroso successivo al sorgere del credito, la consapevolezza dell’acquirente in ordine al pregiudizio che la compravendita arrecava ai creditori del venditore può desumersi sia dalla... Leggi tutto...


Avvocato: rientra tra i compiti degli organi professionali il controllo del comportamento dei propri iscritti
data pubb.: 18-11-2011

Articolo letto: 1771
Con la sentenza a Sezioni Unite del 07.11.2011, n. 23020 la Corte di Cassazione ha confermato che l’art. 5 del codice deontologico forense, che impone all'avvocato di ispirare la propria condotta all'osservanza dei doveri di probità, dignità e decoro e che prevede il procedimento disciplinare per fatti anche non riguardanti l'attività forense... Leggi tutto...


Donazione: può essere revocata per ingratitudine se si dimostra la relazione extraconiugale del donatario e se quest’ultimo abbandona il donante in stato di bisogno
data pubb.: 18-11-2011

Articolo letto: 1615
Con la sentenza del 04.11.2011, n. 22936 la Corte di Cassazione ha ritenuto che possa essere revocata la donazione allorché il Giudice abbia individuato gli elementi sintomatici della ingratitudine nella relazione adulterina dimostrata dalle deposizioni testimoniali acquisite nonché nell’abbandono del donante allorché quest’ultimo risultava... Leggi tutto...


Docenti precari: i dispositivi delle sentenze n.ri 3315 e 3316 del 09.11.2011 del Tribunale di Torino
data pubb.: 17-11-2011

Articolo letto: 1740
Depositati i dispositivi delle sentenze n.ri 3315 e 3316 del Tribunale di Torino, Sezione Lavoro, con i quali è stato confermato il diritto dei docenti precari a percepire gli scatti biennali di anzianità. Leggi tutto...


Lavoro: spetta un minimo di provvidenze al dipendente nel caso di trasferimento per lavoro non accompagnato dal mutamento di residenza
data pubb.: 17-11-2011

Articolo letto: 1660
Con la sentenza del 02.11.2011, n. 22695 la Corte di Cassazione ritiene corretto assicurare al lavoratore un minimo di provvidenze per il caso in cui il trasferimento del dipendente, pur comportando disagi per quest’ultimo e per la sua famiglia, non si accompagni al mutamento di residenza così come ritiene corretto ampliare in maniera adeguata... Leggi tutto...


Perdita di chance: il risarcimento spetta solo se il danneggiato dimostra anche in modo presuntivo che a causa della condotta illecita non ha potuto raggiungere il risultato sperato
data pubb.: 17-11-2011

Articolo letto: 1713
Con la sentenza dell’08.11.2011, n. 23240 la Corte di Cassazione ha confermato l’orientamento giurisprudenziale secondo cui la cosiddetta perdita di chance non costituisce una mera aspettativa di fatto ma un’entità patrimoniale a sé stante giuridicamente ed economicamente suscettibile di autonoma valutazione posto che la stessa deve intendersi... Leggi tutto...


Fondo patrimoniale: la legittimazione passiva spetta ad entrambi i coniugi
data pubb.: 11-11-2011

Articolo letto: 2078
Con la sentenza del 18.10.2011, n. 21494 la Corte di Cassazione ha precisato che nella circostanza di proposizione dell’azione revocatoria da parte del Curatore fallimentare diretta ad ottenere la dichiarazione di inefficacia dell’atto di costituzione del fondo patrimoniale, sussiste litisconsorzio necessario di entrambi i coniugi anche qualora... Leggi tutto...


Azione revocatoria: può essere proposta anche a tutela di una legittima aspettativa di credito
data pubb.: 11-11-2011

Articolo letto: 1761
Con la sentenza del 17.10.2011, n. 21398 la Corte di Cassazione ha ribadito che l’azione revocatoria, disciplinata dall’art. 2901 c.c., può essere proposta non solo a tutela di un credito certo, liquido ed esigibile ma, in coerenza con la sua funzione di conservazione dell’integrità del patrimonio del debitore quale generica garanzia delle... Leggi tutto...


Ordini professionali: non sono soggetti al controllo da parte della Corte dei Conti
data pubb.: 10-11-2011

Articolo letto: 1995
Con la sentenza del 14.10.2011, n. 21226 la Corte di Cassazione ha affermato che gli ordini professionali, non beneficiando di alcun contributo da parte dello Stato, non possono essere soggetti ad un controllo di gestione da parte della Corte dei Conti. La Suprema Corte ha, infatti, precisato che la circostanza che l’art. 1, II comma, D. Lgs. n.... Leggi tutto...


Accertamento fiscale: la notifica al contribuente prima dello scadere del termine previsto dall'art. 12 della L. n. 212/2000 non determina la nullità dell'accertamento
data pubb.: 10-11-2011

Articolo letto: 1707
Con la sentenza del 13.10.2011, n. 21103 la Corte di Cassazione ha affermato che la notifica al contribuente dell’avviso di accertamento e/o di irrogazione di sanzioni, prima dello scadere del termine di 60 giorni, previsto dall’art. 12, comma 7, della L. n. 212 del 2000 e decorrente dal rilascio allo stesso della copia del processo verbale di... Leggi tutto...


Gratuito patrocinio: il provvedimento di revoca dell’ammissione può essere impugnato con ricorso da presentare al Presidente del Tribunale
data pubb.: 08-11-2011

Articolo letto: 5655
Con la sentenza del 17.10.2011, n. 21400 la Corte di Cassazione ha precisato che in tema di impugnazione del provvedimento di revoca dell’ammissione al patrocinio a spese dello Stato, già concessa in via anticipata e provvisoria dal competente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, è applicabile la disciplina contenuta nell’art. 170 D.P.R. n. 115... Leggi tutto...


Accertamento fiscale: il chiamato all'eredità non risponde delle obbligazioni del de cuius fino a quando non accetta l'eredità
data pubb.: 08-11-2011

Articolo letto: 2251
Con la sentenza del 13.10.2011, n. 21101 la Corte di Cassazione ha precisato che colui che è chiamato all’eredità non può essere legittimamente convenuto in giudizio per l’accertamento in sede contenziosa di un debito tributario contestato al de cuius, in quanto la confusione dei patrimoni del defunto e dell’erede si realizza a seguito... Leggi tutto...


IVA: non sussiste il diritto alla detrazione a seguito del compimento di operazioni soggettivamente inesistenti
data pubb.: 07-11-2011

Articolo letto: 1696
Con la sentenza del 12.10.2011, n. 21080 la Corte di Cassazione ha affermato che l'emissione della fattura da parte di un soggetto diverso da quello che ha effettuato la cessione o la prestazione non è riconducibile alla fattispecie dell'emissione di fattura recante indicazioni incomplete o inesatte, nè a quella di omissione dell'indicazione dei... Leggi tutto...


Pubblico impiego: nell'ipotesi di trasferimento del personale degli enti locali deve essere rispettato il divieto di demansionamento del lavoratore
data pubb.: 07-11-2011

Articolo letto: 1727
Con la sentenza del 12.10.2011, n. 20980 la Corte di Cassazione ha precisato che in tema di trasferimento del personale degli enti locali nel ruolo del personale ATA, atteso il divieto (imposto dalla direttiva 77/187/CEE) di collocazione dei lavoratori, per il solo fatto del trasferimento, in una posizione meno favorevole, il giudice deve... Leggi tutto...


IVA: l'utilizzazione dei dati acquisiti presso aziende di credito non è subordinata alla prova che il contribuente eserciti attività d'impresa
data pubb.: 04-11-2011

Articolo letto: 1593
Con la sentenza del 13.10.2011, n. 21132 la Corte di Cassazione ha ribadito che in materia di IVA, l'utilizzazione dei dati acquisiti presso le aziende di credito, ai sensi del D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633, art. 51, comma II, n. 2, non è subordinata alla prova che il contribuente eserciti attività d'impresa (o di lavoro autonomo): infatti, se... Leggi tutto...


Lite temeraria: il giudice valuta l'esistenza del danno sulla base di nozioni di comune esperienza e può condannare anche al risarcimento del danno non patrimoniale
data pubb.: 04-11-2011

Articolo letto: 1911
Con la sentenza del 12.10.2011, n. 20995 la Corte di Cassazione, richiamando un orientamento consolidato in materia di riconoscimento del danno da responsabilità aggravata, ha confermato che tale danno non può essere considerato in re ipsa dovendo il giudice in sede di valutazione fare riferimento a nozioni di comune esperienza, tra cui il... Leggi tutto...


Compensi professionali: l'obbligazione di pagamento deve essere eseguita al domicilio del debitore
data pubb.: 03-11-2011

Articolo letto: 1731
Con la sentenza del 12.10.2011, n. 21000, la Corte di Cassazione, premesso che costituisce obbligazione pecuniaria da adempiere, ai sensi dell'art. 1182 c.c., comma 3, al domicilio del creditore al tempo della scadenza, unicamente l'obbligazione derivante da titolo negoziale o giudiziale in cui questo ne abbia stabilito la misura e la scadenza,... Leggi tutto...


Fallimento: la non imputabilità del ritardo nella presentazione dell'istanza di ammissione al passivo non si verifica nel caso di scusabile non conoscenza della procedura fallimentare
data pubb.: 03-11-2011

Articolo letto: 2029
Con la sentenza dell'11.10.2011, n. 20910 la Corte di Cassazione ha precisato che la non imputabilità del ritardo nella presentazione dell'istanza di insinuazione passiva al fallimento (ai sensi dell'art. 101 L.F.) non può valutarsi in relazione alla scusabile non conoscenza della procedura fallimentare ma deve essere limitata alle ipotesi in cui... Leggi tutto...


Revocatoria fallimentare: la rimessa del terzo costituisce atto neutro fino a prova contraria
data pubb.: 02-11-2011

Articolo letto: 2005
Con la sentenza del 10.10.2011, n. 20753 la Corte di Cassazione ha confermato che la rimessa eseguita dal terzo sul conto corrente di un soggetto poi fallito costituisce ex se un atto neutro, con valenza meramente contabile con la conseguenza che ai fini della eventuale revocatoria dovrà essere valutato alla stregua dei singoli negozi giuridici... Leggi tutto...


Iva: spetta al contribuente dimostrare la legittimità e la correttezza della detrazione IVA mediante l'esibizione della documentazione contabile anche in caso di furto
data pubb.: 02-11-2011

Articolo letto: 1985
Con la sentenza del 07.10.2011, n. 20580 la Corte di Cassazione ha stabilito che nel caso in cui l'Amministrazione finanziaria contesti al contribuente l'indebita detrazione dell'IVA pagata per l'acquisizione di beni o servizi, spetta al contribuente l'onere di provare la legittimità e la correttezza della detrazione mediante l'esibizione delle... Leggi tutto...


Prova testimoniale: il vincolo di parentela deve essere valutato dal giudice ai fini dell'attendibilità della testimonianza
data pubb.: 31-10-2011

Articolo letto: 10541
Con la sentenza del 10.10.2011, n. 20802 la Corte di Cassazione ha affermato il principio secondo cui se è vero che l'insussistenza (per effetto della sentenza della Corte costituzionale n. 248 del 1994) del divieto di testimoniare sancito per i parenti dall'art. 247 c.p.c., non consente al giudice di merito una aprioristica valutazione di non... Leggi tutto...


Appello: è scindibile la causa promossa nei confronti della società di persone e dei soci
data pubb.: 31-10-2011

Articolo letto: 2169
Con la sentenza del 10.10.2011 n. 20802 la Corte di Cassazione ha statuito che la causa promossa nei confronti della società di persone e dei soci rientra tra le cause scindibili con la conseguenza che qualora l'impugnazione sia stata promossa nei confronti di uno solo degli obbligati, ovvero da uno solo di essi, non è necessario far luogo alla... Leggi tutto...


Imposta di registro: non è dovuta nel caso di sentenza che dispone il risarcimento del danno per perdita dell'immobile seguita da occupazione acquisitiva nelle aree terremotate
data pubb.: 28-10-2011

Articolo letto: 1577
Con la sentenza del 07.10.2011 n. 20694 la Corte di Cassazione ha affermato che in tema di imposta di registro, il D. Lgs. n. 76 del 1990, art. 70, comma 1, che prevede l'esenzione per le domande, gli atti, i provvedimenti, i contratti comunque relativi all'attuazione delle leggi per la ristrutturazione e lo sviluppo delle zone colpite dal... Leggi tutto...


Lavoro: nullo il licenziamento della lavoratrice che ritarda il rientro al lavoro dopo il congedo di maternità
data pubb.: 28-10-2011

Articolo letto: 1662
Con la sentenza del 29.09.2011, n. 19912 la Corte di Cassazione ha ribadito che il licenziamento inflitto alla lavoratrice madre che ritarda di pochi giorni il rientro al lavoro in seguito al congedo di maternità è nullo, in virtù del disposto dell’art. 54, V comma, D. Lgs. n. 151/2001, ed alla nullità consegue, secondo le regole generali, la... Leggi tutto...


Accertamenti fiscali: il comportamento inerte del contribuente viene valutato dall'Amministrazione e dal Giudice
data pubb.: 27-10-2011

Articolo letto: 1786
Con la sentenza del 07.10.2011, n. 20680 la Corte di Cassazione, richiamando un precedente delle Sezioni Unite, ha ribadito che la procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri o degli studi di settore costituisce un sistema di presunzioni semplici, la cui gravità, precisione e concordanza non è "ex... Leggi tutto...


E' deducibile la cessione di un credito ad un valore inferiore al nominale solo se si dimostra l'impossibilità di recuperare integralmente l'importo dovuto
data pubb.: 27-10-2011

Articolo letto: 2476
Con la sentenza del 06.10.2011 n. 20450 la Corte di Cassazione, precisato che la norma contenuta nell'art. 66 del D.P.R. n. 917 del 1986 in materia di deducibilità fiscale delle perdite su crediti, non consente l'automatica deducibilità delle perdite medesime se non nel caso di assoggettamento a procedura concorsuale, ha stabilito che la cessione... Leggi tutto...


Liquidazione coatta amministrativa: si può impugnare con l'opposizione all'esecuzione l'ordine di pagamento diretto al terzo debitore in liquidazione
data pubb.: 26-10-2011

Articolo letto: 2807
Con la sentenza del 04.10.2011 n. 20294 la Corte di Cassazione ha affermato che nel caso in cui nel corso della liquidazione coatta amministrativa vengano sottoposti a pignoramento ai sensi dell'art. 72bis del Decreto del Presidente della Repubblica n. 602 del 1973, beni compresi nella liquidazione medesima, il commissario liquidatore o il... Leggi tutto...


Esecuzione: se il fideiussore contesta la validità del titolo esecutivo si configura una opposizione all'esecuzione
data pubb.: 26-10-2011

Articolo letto: 4684
Con la sentenza del 04.10.2011 n. 20289 la Corte di Cassazione ha precisato che qualora il garante fideiussore abbia contestato la validità ed efficacia del titolo esecutivo posto a fondamento dell'azione esecutiva, l'impugnazione assume oltre ai connotati dell'opposizione agli atti esecutivi (con cui si contesta la legittimità dello svolgimento... Leggi tutto...


Accertamento fiscale: l'Ufficio Finanziario può effettuarlo anche attraverso indagini su c/c bancari intestati a terzi
data pubb.: 25-10-2011

Articolo letto: 1855
La Corte di Cassazione con la sentenza del 29.09.2011, n. 19888 ha precisato che, in tema di accertamento dell’IVA, la presunzione stabilita dall’art. 51 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 secondo la quale i singoli dati e gli elementi risultanti dai conti correnti bancari sono posti a base dell’accertamento stesso, può essere vinta dal... Leggi tutto...


Locazione: la clausola "nulla a pretendere" non è una clausola di mero stile
data pubb.: 25-10-2011

Articolo letto: 9204
La Corte di Cassazione con la sentenza del 29.09.2011, n. 19876 ha affermato che nelle transazioni aventi ad oggetto un contratto di locazione la clausola con cui il locatore dichiara di avere null’altro da pretendere nei confronti del conduttore a qualunque titolo e/o spesa passati e futuri, relativamente al rapporto locatizio tra loro... Leggi tutto...


Avvocato: il parere di conformità della parcella rilasciato dal C.d.O. non vincola il giudice in sede di opposizione a decreto ingiuntivo
data pubb.: 24-10-2011

Articolo letto: 4060
La Corte di Cassazione con la sentenza del 27.09.2011, n. 19750 ha ribadito che nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo riguardante il compenso professionale spettante all’avvocato, l’onere probatorio in ordine alle prestazioni effettivamente eseguite ed alla misura degli importi richiesti incombe sul professionista creditore. La Corte... Leggi tutto...


Lavoro: il datore di lavoro deve motivare le note di qualifica espresse nei confronti del lavoratore
data pubb.: 24-10-2011

Articolo letto: 2334
Con la sentenza del 27.09.2011, n. 19710 la Corte di Cassazione ha ribadito che in capo al datore di lavoro incombe l’onere di motivare le note di qualifica con cui esprime valutazioni circa il rendimento e la capacità professionale del lavoratore, atteso che le suddette note sono sindacabili dal giudice in riferimento sia ai parametri oggettivi... Leggi tutto...


Cassazione: l'apprezzamento dei fatti e delle prove da parte del giudice di merito che risulti in contrasto con quello offerto dalla parte non concreta il vizio di omessa, insufficiente o contraddittoria motivazione
data pubb.: 21-10-2011

Articolo letto: 2444
Con la sentenza del 04.10.2011 n. 20310 la Corte di Cassazione ha confermato che il vizio di omessa, insufficiente e contraddittoria motivazione denunciabile con ricorso per cassazione ai sensi dell'art. 360 c.p.c., comma 1, n. 5, si configura solo quando nel ragionamento del giudice di merito sia riscontrabile il mancato o insufficiente esame di... Leggi tutto...


Fallimento: il trasferimento della sede legale all'estero non esclude la giurisdizione del giudice italiano nè la dichiarazione di fallimento della società
data pubb.: 21-10-2011

Articolo letto: 2183
Con la sentenza del 03.10.2011, n. 20144 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno confermato l'orientamento secondo cui il trasferimento della sede legale di una società in uno Stato extracomunitario, benchè anteriore al deposito dell'istanza di fallimento, non esclude la giurisdizione italiana, essendo essa inderogabile (salve le... Leggi tutto...


Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: il giudice interno non può ignorare la sentenza pronunciata dalla Corte di Strasburgo
data pubb.: 20-10-2011

Articolo letto: 1664
Con la sentenza del 30.09.2011, n. 19985 la Corte di Cassazione ha affermato il principio secondo cui in presenza di una pronuncia della Corte di Giustizia Europea che abbia deciso il caso concreto, il giudice interno non può ignorare o svuotare di contenuto il decisum definitivo della Corte Europea, anche se si tratta di condanna dello Stato a... Leggi tutto...


Avvocato: il rimborso forfettario delle spese generali è dovuto anche in assenza di specifica istanza
data pubb.: 20-10-2011

Articolo letto: 2600
Con la sentenza del 16.09.2011, n. 18894 la Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo cui il rimborso cosiddetto forfettario delle spese generali costituisce una componente delle spese giudiziali la cui misura è predeterminata dalla legge, precisando che tale rimborso spetta automaticamente al professionista difensore, anche in... Leggi tutto...


Magistrati: risponde di illecito disciplinare il giudice che, in assenza di giusta causa, pronunci con grave ritardo i provvedimenti giudiziari
data pubb.: 19-10-2011

Articolo letto: 1689
Con la sentenza 13.09.2011, n. 18698 la Corte di Cassazione ha precisato che l'illecito disciplinare ascrivibile al magistrato che pronunci reiteratamente i propri provvedimenti con grave ritardo può essere escluso unicamente in considerazione di casi di forza maggiore, quali l'eccezionale carico di lavoro, la disfunzione dell'ufficio di... Leggi tutto...


Famiglia: le condizioni economico-sociali dei genitori influiscono sulla determinazione dell'assegno di mantenimento
data pubb.: 19-10-2011

Articolo letto: 1784
Con la sentenza del 12.09.2011, n. 18618 la Corte di Cassazione ha confermato che le condizioni economiche dei genitori rilevano non solo per indicare il contributo posto a carico di ciascuno di essi per il mantenimento dei figli ma, atteso che bisogni, aspirazioni e prospettive di vita dei figli risentono necessariamente dell’ambiente economico... Leggi tutto...


Lavoro: la sottoscrizione del verbale di conciliazione non preclude azioni derivanti da diritti futuri
data pubb.: 18-10-2011

Articolo letto: 2229
Con la sentenza dell'08.09.2011, n. 18405 la Corte di Cassazione ha ribadito che la rinuncia ad ogni pretesa di natura retributiva nei confronti del datore di lavoro contenuta in un verbale di conciliazione sottoscritto dal lavoratore non comporta un’automatica preclusione della possibilità di formulare contestazioni in riferimento a diritti... Leggi tutto...


Fallimento: l'approvazione del rendiconto non preclude l'azione di responsabilità nei confronti del curatore fallimentare
data pubb.: 18-10-2011

Articolo letto: 1970
Con la sentenza dell'08.09.2011, n. 18438 la Corte di Cassazione ha affermato che la proposizione dell’azione di responsabilità nei confronti del curatore del fallimento, investendo il merito della gestione e della condotta dello stesso sotto il profilo del rispetto della legge e della diligenza nell’assolvimento dei propri doveri professionali,... Leggi tutto...


Lavoro: non spettano i benefici contributivi all'affittuario del ramo d'azienda che riassume i dipendenti collocati in mobilità dal precedente datore di lavoro
data pubb.: 17-10-2011

Articolo letto: 1638
Con la sentenza del 07.09.2011, n. 18309 la Corte di Cassazione ha ribadito che il beneficio contributivo previsto dall’art. 8, IV comma, L. n. 223/1991 a favore del datore di lavoro che assume, pur non essendovi tenuto, i lavoratori iscritti nelle liste di mobilità non spetta all'affittuario del ramo d’azienda che, entro un anno, riassume i... Leggi tutto...


Esecuzione presso terzi: la valutazione sull'impugnazione dell'ordinanza di assegnazione delle somme spetta al terzo
data pubb.: 17-10-2011

Articolo letto: 4569
Con la sentenza del 05.09.2011, n. 18105 la Corte di Cassazione ha precisato che l’ordinanza di assegnazione delle somme emessa nel corso del procedimento di esecuzione presso terzi determina una modificazione soggettiva del rapporto, in conseguenza della quale il terzo pignorato viene ad assumere la qualità di debitore del creditore procedente,... Leggi tutto...


Anticipazione bancaria: in presenza del patto di compensazione non opera il principio della cristallizzazione dei crediti
data pubb.: 17-10-2011

Articolo letto: 2436
Con la sentenza del 01.09.2011, n. 17999 la Corte di Cassazione ha ribadito che in tema di anticipazione su ricevute bancarie regolata in conto corrente, l’imprenditore sottoposto alla procedura di amministrazione controllata e il curatore del fallimento possono chiedere alla banca la restituzione dell’importo delle ricevute incassate in epoca... Leggi tutto...


IRAP: il reddito dello studio associato di professionisti è assoggettato all'imposta regionale sulle attività produttive
data pubb.: 13-10-2011

Articolo letto: 1902
Con la sentenza del 30.09.2011, n. 20018 la Suprema Corte ha statuito che affinché sussista una autonoma organizzazione dei soggetti esercenti arti o professioni valutabile ai fini fiscali occorre che l’attività abituale ed autonoma del contribuente si avvalga di un'organizzazione dotata di un minimo di autonomia che potenzi ed accresca la sua... Leggi tutto...


Amministrazione di sostegno: non esistono criteri preferenziali per la scelta giudiziale dell'amministratore di sotegno
data pubb.: 13-10-2011

Articolo letto: 1635
Con la sentenza del 26.09.2011, n. 19596 la Suprema Corte ha stabilito che il criterio fondamentale che il giudice deve seguire nella scelta dell'amministratore di sostegno è esclusivamente quello che riguarda la cura e gli interessi della persona beneficiata: pertanto, l'elenco delle persone indicate dall'art. 408 c.c. come quelle sulle quali... Leggi tutto...


Fallimento: la disciplina in materia di mobilità si applica anche nell'ambito della procedura fallimentare
data pubb.: 13-10-2011

Articolo letto: 1910
Con la sentenza del 23.09.2011, n. 19406 la Suprema Corte ha precisato che in tema di licenziamenti collettivi la disciplina prevista dalla L. 23 luglio 1991, n. 223, ha portata generale ed è obbligatoria anche nell'ipotesi in cui, nell'ambito di una procedura concorsuale, risulti impossibile la continuazione dell'attività aziendale e, nelle... Leggi tutto...


Fallimento: il diritto del lavoratore di ottenere dall'INPS la corresponsione del trattamento di fine rapporto ha natura di diritto di credito ad una prestazione previdenziale
data pubb.: 12-10-2011

Articolo letto: 1686
Con la sentenza del 19.09.2011, n. 19081 la Suprema Corte ha stabilito che il diritto del lavoratore di ottenere dall'INPS, in caso di insolvenza del datore di lavoro, la corresponsione del trattamento di fine rapporto a carico dello speciale fondo di cui alla L. n. 297 del 1982 ha natura di diritto di credito ad una prestazione previdenziale,... Leggi tutto...


Lavoro: in materia di cassa integrazione straordinaria è irrilevante che i criteri di scelta siano stati oggetto di accordi sindacali
data pubb.: 12-10-2011

Articolo letto: 1652
Con la sentenza del 23.09.2011, n. 19416 la Suprema Corte ha stabilito che allorché il datore di lavoro intenda avvalersi della cassa integrazione guadagni straordinaria è irrilevante che i criteri di scelta siano stati o meno oggetto di accordi sindacali poiché la discussione in sede sindacale non può considerarsi equivalente alla comunicazione... Leggi tutto...


Società: il termine di prescrizione dell'azione di responsabilità degli amministratori esercitata dal curatore fallimentare decorre dal giorno in cui si accerta l'insufficienza del patrimonio sociale
data pubb.: 12-10-2011

Articolo letto: 3549
Con la sentenza del 19.09.2011, n. 19051 la Corte di Cassazione ha precisato che il termine di prescrizione quinquennale dell'azione di responsabilità nei confronti degli amministratori esercitata dal curatore fallimentare inizia a decorrere non dalla data della condotta illecita, bensì da quella del verificarsi dell'insufficienza del patrimonio... Leggi tutto...


Famiglia: la violazione dei doveri coniugali legittima la richiesta di risarcimento dei danni
data pubb.: 04-10-2011

Articolo letto: 2145
Con la sentenza del 15.09.2011, n. 18853 la Corte di Cassazione ha precisato che i doveri che derivano ai coniugi dal matrimonio hanno natura giuridica con la conseguenza che la loro violazione non trova sanzione unicamente nella misura tipica dell’addebito della separazione ma, qualora si configuri la lesione di diritti costituzionalmente... Leggi tutto...


Diritto Agrario: precluso il riscatto agrario se il fondo muta la propria destinazione urbanistica
data pubb.: 04-10-2011

Articolo letto: 2186
La Corte di Cassazione con la sentenza del 09.06.2011 n. 12718 ha ribadito che l’esercizio del diritto di riscatto agrario, attesa la sua funzione di tutela della piccola proprietà coltivatrice, risulta precluso nel caso in cui, in epoca successiva alla vendita del fondo al terzo ma anteriormente alla dichiarazione da parte del riscattante, il... Leggi tutto...


Diritto Agrario: perde i benefici di cui alla Legge n. 590 del 1965 chi vende il fondo prima che siano trascorsi dieci anni
data pubb.: 04-10-2011

Articolo letto: 1759
La Corte di Cassazione con la sentenza del 09.06.2011 n. 12717 ha ribadito che la vendita del fondo acquistato con i benefici concessi dalla L. 26 maggio 1965, n. 590, effettuata prima che siano trascorsi i prestabiliti dieci anni dall’acquisto, comporta unicamente la decadenza dai benefici accordati in materia di formazione e arrotondamento... Leggi tutto...


Fallimento: ammesso il credito in via privilegiata dello Studio Associato solo se vi è stata cessione del credito da parte del singolo professionista
data pubb.: 23-09-2011

Articolo letto: 2323
La Corte di Cassazione con la sentenza dell’08.09.2011 n. 18455 ha statuito che lo Studio Associato può validamente richiedere in sede fallimentare l’ammissione del credito in via privilegiata ex art. 2751bis n. 2 c.c. ove il singolo associato abbia ceduto in favore dello Studio medesimo il credito vantato nei confronti del fallito e tale... Leggi tutto...


Separazione dei coniugi: la loro conflittualità pregiudica l'affidamento condiviso dei figli
data pubb.: 23-09-2011

Articolo letto: 1820
La Corte di Cassazione con la sentenza 11.08.2011, n. 17191 ha stabilito che, ove tra i genitori sussista un forte conflitto che possa recare pregiudizio al figlio minorenne anche sotto il profilo psicologico, in caso di separazione non potrà essere riconosciuto l’affidamento condiviso ma il minore dovrà essere affidato in via esclusiva a quello... Leggi tutto...


Studio Associato: se la prestazione offerta al cliente presuppone titoli di abilitazione in possesso del singolo professionista, lo Studio Associato non può pretendere il pagamento della parcella
data pubb.: 23-09-2011

Articolo letto: 1852
La Corte di Cassazione con la sentenza 20.07.2011 n. 15952 ha ribadito che lo Studio professionale associato non può legittimamente sostituirsi ai singoli professionisti nei rapporti con la clientela allorché si tratti di prestazioni per il cui espletamento la legge richieda particolari titoli di abilitazione di cui soltanto il singolo può essere... Leggi tutto...


Immobili: conclude un contratto atipico di mantenimento colui che acquista un immobile offrendo in cambio l'obbligo di fornire assistenza di ogni genere al venditore
data pubb.: 23-09-2011

Articolo letto: 4816
La Corte di Cassazione con la sentenza 19.07.2011 n. 15848 stabilisce che il contratto con il quale una parte cede ad un’altra un bene immobile in cambio dell’obbligo del compratore di fornire “assistenza di ogni genere” unitamente ad “alloggio e vitto e ogni altro genere utile e necessario al sostentamento ed abbigliamento” si configura un... Leggi tutto...


Mediazione: penale per chi non partecipa al tentativo di conciliazione
data pubb.: 21-09-2011

Articolo letto: 1898
Con l'entrata in vigore della legge 14 settembre 2011 n. 148 (Manovra bis) il legislatore ha modificato l'art. 8, comma V, del Decreto Legislativo 04 marzo 2010 n. 28 (Attuazione della Legge in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali) statuendo che la parte costituita nel procedimento... Leggi tutto...


Lavoro: è illegittimo il licenziamento per giusta causa a seguito di furto di lieve entità
data pubb.: 21-09-2011

Articolo letto: 3502
La Corte di Cassazione con la sentenza del 29.08.2011 n. 17739 ha affermato l'illegittimità del licenziamento per giusta causa qualora il furto sia di lieve entità e sia stato commesso da un dipendente che sino a tale evento aveva mantenuto un comportamento irreprensibile nei confronti del datore di lavoro. La Suprema Corte ritiene che, in... Leggi tutto...


Famiglia: il genitore in difficoltà economica può adempiere al mantenimento dei figli anche con la sola ospitalità
data pubb.: 21-09-2011

Articolo letto: 2071
La Corte di Cassazione con la sentenza del 14.07.2011 n. 15565 ha affermato che, a seguito di separazione personale dei coniugi con affido condiviso dei figli minori, l’assegno di mantenimento non può essere posto a carico del genitore non convivente con essi che si trova in una situazione di difficoltà economica. L’obbligo di mantenimento cui il... Leggi tutto...


Condominio: i debiti per la gestione sono a carico del "vero" proprietario
data pubb.: 21-09-2011

Articolo letto: 1609
La Corte di Cassazione con la sentenza del 12.07.2011 n. 15926 ha affermato che nel caso di azione giudiziale proposta dall’amministratore del condominio per il recupero della quota di spese di competenza di un’unità immobiliare di proprietà esclusiva, è passivamente legittimato il vero proprietario di detta unità e non anche chi possa apparire... Leggi tutto...


Docenti precari: il Tribunale di Torino condanna il MIUR
data pubb.: 16-09-2011

Articolo letto: 2057
Il Tribunale di Torino ha depositato il 31 agosto 2011 il testo integrale della sentenza n. 2210/11 con la quale sono state accolte le domande di riconoscimento dell'anzianità di servizio e di risarcimento del danno avanzate dalla ricorrente, docente precaria. Leggi tutto...


Caparra confirmatoria: viola gli obblighi di correttezza e buona fede il prenditore del titolo che ometta di porlo all'incasso
data pubb.: 13-09-2011

Articolo letto: 2077
La Corte di Cassazione con la sentenza del 09.08.2011 n. 17127 ha affermato che allorquando la caparra confirmatoria venga costituita mediante consegna di un assegno bancario, il prenditore del titolo che, dopo averne accettato la consegna, ometta di porlo all'incasso, trattenendo comunque l'assegno e non restituendolo all'acquirente, viola gli... Leggi tutto...


Contratti formali: l'accettazione scritta della proposta può essere comunicata al proponente anche verbalmente
data pubb.: 13-09-2011

Articolo letto: 2154
La Corte di Cassazione con la sentenza del 12.07.2011 n. 15293 ha ribadito che, anche nei contratti per cui la legge richiede la forma scritta a pena di nullità, l’accettazione scritta della proposta non deve necessariamente pervenire nelle mani del proponente attraverso la consegna di un documento che la contenga. Il momento conclusivo del... Leggi tutto...


Indennità di fine rapporto: il coniuge ne ha diritto solo se è maturata al momento o dopo la proposizione della domanda di divorzio
data pubb.: 13-09-2011

Articolo letto: 1559
La Corte di Cassazione con la sentenza del 06.06.2011 n. 12175 ha confermato il principio secondo cui il diritto del coniuge ad una quota dell'indennità di fine rapporto percepita dall'altro sorge allorché il richiedente sia titolare dell'assegno divorzile, non sia passato a nuove nozze e l'indennità sia maturata al momento o dopo la proposizione... Leggi tutto...


Assenze per malattia: non si computano nel periodo di comporto se l'invalido è adibito a mansioni incompatibili con le sue condizioni fisiche
data pubb.: 09-09-2011

Articolo letto: 1806
Con la sentenza del 29.08.2011 n. 17720 la Corte di Cassazione ha affermato che nell'ipotesi di rapporto di lavoro instaurato con un lavoratore invalido assunto ai sensi della Legge n. 482/1968, le assenze dovute a malattia collegate con lo stato di invalidità non possono essere computate nel periodo di comporto, ai fini della conservazione del... Leggi tutto...


Vendita: l'acquirente di un immobile privo del certificato di abitabilità può chiedere il risarcimento del danno
data pubb.: 09-09-2011

Articolo letto: 1734
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 17707 del 29.08.2011 ha ribadito che la vendita di un immobile destinato ad abitazione privo del certificato di abitabilità, incidendo sull'attitudine del bene compravenduto ad assolvere la sua funzione economico-sociale, si risolve nella mancanza di un requisito giuridico essenziale al fine del legittimo... Leggi tutto...


Famiglia: escluso il diritto all'assegno di mantenimento in presenza di una convivenza stabile
data pubb.: 09-09-2011

Articolo letto: 1542
Con la sentenza del 11.08.2011 n. 17195 la Suprema Corte ha affermato che deve escludersi il diritto alla corresponsione dell'assegno di mantenimento allorquando il coniuge a favore del quale è stato posto intrattenga una convivenza con altra persona contraddistinta dai caratteri di stabilità e continuità, essendo tale circostanza atta ad... Leggi tutto...


Lite temeraria: il risarcimento prescinde dalla dimostrazione del danno subito
data pubb.: 08-09-2011

Articolo letto: 1812
La Corte di Cassazione con la sentenza del 23.08.2011 n. 17485 ha affermato che ai fini dell'accoglimento della domanda di risarcimento dei danni derivanti da lite temeraria non osta l'omessa deduzione e dimostrazione dello specifico danno subito dalla parte vittoriosa che non è costituito dalla lesione della propria posizione materiale ma dagli... Leggi tutto...


Responsabilità medica: il diritto al consenso informato del paziente deve essere sempre rispettato
data pubb.: 08-09-2011

Articolo letto: 1903
La Corte di Cassazione con la sentenza del 28.07.2011 n. 16543 ha affermato che il diritto al consenso informato, in quanto diritto irretrattabile della persona, va comunque sempre rispettato dal sanitario a meno che non ricorrano casi di urgenza che pongano in gravissimo pericolo la vita della persona. Tale consenso, infatti, è talmente... Leggi tutto...


Condominio: in caso di occupazione abusiva di area condominiale, l'amministratore può agire ex artt. 1130 e 1131 c.c.
data pubb.: 08-09-2011

Articolo letto: 3181
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 16230 del 25.07.2011 ha affermato che, in relazione alla denuncia da parte di un condominio dell'abusiva occupazione da parte del costruttore di una porzione di area (in uso) condominiale mediante la costruzione di un manufatto di proprietà esclusiva, sussiste la legittimazione dell'amministratore di... Leggi tutto...


ICI: l'imposta non è dovuta dal coniuge al quale è stata assegnata la casa famigliare di proprietà dell'altro coniuge
data pubb.: 08-09-2011

Articolo letto: 1829
Con la sentenza del 06.07.2011 n. 14920 la Suprema Corte ha precisato che con il provvedimento giudiziale di assegnazione della casa coniugale in sede di separazione personale o di divorzio viene riconosciuto al coniuge un atipico diritto personale di godimento e non un diritto di proprietà nè un diritto reale di godimento.Il coniuge affidatario... Leggi tutto...


Impresa cooperativa: è illegittima l'esclusione del socio comunicata a distanza di tempo dai fatti addebitati
data pubb.: 08-09-2011

Articolo letto: 2661
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 14741 del 05.07.2011 ha affermato che, ai sensi dell'art. 2533 c.c., l'inadempimento che giustifica l'esclusione del socio lavoratore deve essere qualificato in termini di specifica gravità e presuppone, pertanto, anche una valutazione del tempo trascorso fra la mancanza addebitata e la reazione da parte... Leggi tutto...


Abitazione coniugale: esclusa l'assegnazione di immobili diversi da quello in cui si svolge l'attività familiare
data pubb.: 08-09-2011

Articolo letto: 1548
Con sentenza del 04.07.2011, n. 14553 la Corte di Cassazione ha ribadito che l'assegnazione della casa famigliare prevista dall'art. 155, comma IV, c.c. rispondendo all'esigenza di conservare l'habitat domestico, inteso come il centro degli affetti, degli interessi e delle consuetudini in cui si esprime e si articola la vita famigliare, è... Leggi tutto...


Lavoro: legittimo il licenziamento a seguito di investigazioni effettuate dal datore di lavoro
data pubb.: 08-09-2011

Articolo letto: 1585
La Corte di Cassazione con la sentenza del 08.06.2011 n. 12489 ha ribadito che le disposizioni dell'art. 2 dello statuto dei lavoratori, nel limitare la sfera di intervento delle persone preposte dal datore di lavoro a tutela del patrimonio aziendale, non precludono a quest'ultimo di ricorrere ad agenzie investigative, purché non sconfinino nella... Leggi tutto...


Medici specializzandi: le modalità per dar corso al recupero del trattamento economico non percepito.
data pubb.: 15-07-2011

Articolo letto: 1866
In allegato il pro-memoria attestante l'iter da seguire per agire in giudizio per il recupero del trattamento economico riferito al periodo della specializzazione. Leggi tutto...


Medici specializzandi: definiti i criteri per la determinazione del termine di decorrenza della prescrizione del diritto al trattamento economico.
data pubb.: 12-07-2011

Articolo letto: 1916
Con la sentenza n. 10813 del 17 maggio 2011 la Corte di Cassazione ha stabilito che il diritto dei medici specializzandi dal 1983-84 al 1990-91 a vedersi riconosciuto il trattamento economico stabilito dalle Direttive del Consiglio CEE 82/76 e 93/16 è sottoposto a prescrizione decennale decorrente dall'entrata in vigore della legge 19 ottobre... Leggi tutto...


Docenti precari: nuova condanna del MIUR da parte del Tribunale di Torino.
data pubb.: 12-07-2011

Articolo letto: 2017
Con sentenza depositata il 06 luglio 2011 il Tribunale di Torino ha riconosciuto il diritto dell'insegnante precario allo scatto di anzianità ed al pagamento delle mensilità estive condannando il Ministero della Pubblica Istruzione alla corresponsione delle differenze retributive maturate oltre che al risarcimento del danno quantificato in... Leggi tutto...


Assicurazione sulla vita: è indennizzabile il decesso se esistevano sintomi generici all'atto della stipula.
data pubb.: 05-07-2011

Articolo letto: 1838
La Corte di Cassazione con sentenza del 21 giugno 2011 n. 13604 ha asserito che, ai fini della colpa grave o del dolo da rinvenirsi in un contratto di assicurazione sulla vita, in presenza di sintomi ambigui e non specifici, stante la genericità degli stessi, non integra affatto dolosa reticenza nè comportamento gravemente colposo il fatto che... Leggi tutto...


Locazione seconda casa: si applica la disciplina di cui alla Legge 431/1998.
data pubb.: 05-07-2011

Articolo letto: 2074
Con sentenza del 20 giugno 2011 n. 13483 la Suprema Corte, premesso che la locazione per abitazione ad uso di seconda casa se caratterizzata dalla protratta permanenza del conduttore per cospicui periodi dell'anno ed anzi dalla tendenziale fruizione dell'immobile secondo le disponibilità del tempo libero di quegli senza uno schema prefissato, è... Leggi tutto...


Spese di lite: spettano alla parte vittoriosa consultazione e corrispondenza dopo la sentenza.
data pubb.: 05-07-2011

Articolo letto: 3798
La Corte di Cassazione con sentenza n. 13482 del 20 giugno 2011, mutando il precedentre orientamento, ha affermato che gli onorari e i diritti di procuratore per le voci tariffarie "consultazioni con il cliente" e "corrispondenza informativa con il cliente" sono ripetibili nei confronti della parte soccombente in sede di precetto intimato dalla... Leggi tutto...


Bollo auto: è sempre a carico del proprietario anche se viene data procura a vendere.
data pubb.: 04-07-2011

Articolo letto: 2202
La Corte di Cassaziuone con la sentenza n. 13952 del 24 giugno 2011 ha dato continuità al principio per cui, in tema di tassa del possesso degli autoveicoli, nel caso in cui il veicolo sia consegnato per la rivendita a un'impresa abilitata al suo commercio, la mancata tempestiva comunicazione all'Aci, da parte di quest'ultima, dei dati del... Leggi tutto...


Dichiarazione I.V.A.: la malattia non giustifica la ritardata presentazione.
data pubb.: 04-07-2011

Articolo letto: 1788
Con sentenza del 24 giugno 2011 n. 13926 la Corte di Cassazione ha affermato che non vi è motivo alcuno per supporre che l'impedimento rappresentato da una malattia possa costituire ragione di deroga all'applicaziuone della disciplina sanzionatoria in tema di tardiva o omessa presentazione della dichiarazione I.V.A. (prevista dal D.P.R. n. 633... Leggi tutto...


Locazione: la mancata abitabilità è causa di risoluzione del contratto.
data pubb.: 04-07-2011

Articolo letto: 2600
La Corte di Cassazione con sentenza n. 12286 del 7 giugno 2011 ha ribadito il principio per cui la mancanza delle autorizzazioni o concessioni amministrative che condizionano la regolarità dell'immobile sotto il profilo edilizio, ed in particolare la sua abitabilità e la sua idoneità all'esercizio di attività commerciale, costituisce... Leggi tutto...


IRAP: deve essere pagata dal lavoratore autonomo salvo che svolga un'attività non autonomamente organizzata.
data pubb.: 03-06-2011

Articolo letto: 1852
La Corte Suprema, con sentenza del 30 maggio 2011 n. 11933, ha riaffermato il principio secondo cui a norma del combinato disposto del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446, art. 2, primo periodo, e art. 3, comma 1, lett. c), l'esercizio delle attività di lavoro autonomo è escluso dall'applicazione dell'imposta regionale sulle attività produttive... Leggi tutto...


Condominio: il proprietario risponde delle violazioni al regolamento condominiale poste in essere dal suo conduttore se non adotta le misure idonee ad impedire la violazione.
data pubb.: 03-06-2011

Articolo letto: 2150
La Corte di Cassazione, con la sentenza 27 maggio 2011 n. 11859 ha affermato che il condomino che abbia locato la propria unità abitativa ad un terzo risponde nei confronti degli altri condomini delle ripetute violazioni al regolamento condominiale consumate dal proprio conduttore qualora non dimostri di avere adottato, in relazione alle... Leggi tutto...


Opposizione a sanzione amministrativa: se la P.A. sta in giudizio personalmente non può ottenere la condanna dell'opponente al pagamento delle spese di lite.
data pubb.: 03-06-2011

Articolo letto: 5114
E' consolidato l'orientamento ribadito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 11389 del 24 maggio 2011 per cui ove l'autorità amministrativa, che ha emesso il provvedimento sanzionatorio, stia in giudizio personalmente o avvalendosi di un funzionario delegato (come consentito dalla L. n. 689 del 1981, art. 23, comma 4), non può essa... Leggi tutto...


Fusione per incorporazione: ai lavoratori della società incorporata si applica il CCNL dell'incorporante.
data pubb.: 03-06-2011

Articolo letto: 8871
Con sentenza n. 10937 del 18 maggio 2011 la Corte di Cassazione ha ribadito il principio sulla base del quale l'incorporazione di una società in un'altra è assimilabile al trasferimento d'azienda di cui all'art. 2112 c.c., con la conseguente applicazione del principio statuito dalla citata norma secondo il quale ai lavoratori che passano alle... Leggi tutto...


Società: allo scioglimento del rapporto spetta al socio o ai suoi eredi una somma che rappresenti il valore della quota.
data pubb.: 24-05-2011

Articolo letto: 2088
Con sentenza n. 9397 del 27 aprile 2011 la Cassazione ha affermato che, nel caso di scioglimento del rapporto sociale relativamente ad un solo socio, questi o i suoi eredi hanno diritto soltanto ad una somma di denaro che rappresenti il valore della quota che deve essere pagata dalla società che è soggetto passivo dell'obbligazione (Cassazione... Leggi tutto...


Revocatoria fallimentare: rappresenta una forma anomala di pagamento la cessione del credito.
data pubb.: 24-05-2011

Articolo letto: 4682
Con sentenza n. 9388 del 27 aprile 2011 la Corte di Cassazione ha ribadito il proprio, consolidato orientamento affermando che la cessione di credito effettuata in funzione solutoria, cioè per estinguere un debito pecuniario scaduto ed esigibile, si caratterizza come anomala rispetto al pagamento effettuato in danaro o con titoli di credito... Leggi tutto...


Ricorso in commissione tributaria: termine per il deposito decorre dalla ricezione della notifica.
data pubb.: 24-05-2011

Articolo letto: 3526
La Corte di Cassazione con sentenza n. 9173 del 21 aprile 2011 ha confermato che, qualora la notificazione del ricorso introduttivo del giudizio innanzi la Commissione Tributaria abbia avuto luogo mediante spedizione a mezzo posta, il termine entro il quale, ai sensi del D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546, art. 22, dev'essere effettuato il deposito... Leggi tutto...


Lavoro part-time: nel concederlo il datore di lavoro deve applicare i criteri di buona fede e correttezza.
data pubb.: 21-05-2011

Articolo letto: 1980
Con sentenza n. 9769 del 4 maggio 2011 la Corte di Cassazione ha stabilito che, una volta che il datore di lavoro abbia ritenuto sussistenti, in una determinata unità produttiva e con riguardo a specifiche mansioni, l'esigenza di prestazioni a tempo parziale nonchè l'utilità di prestazioni lavorative così rese, la decisione di concedere o negare... Leggi tutto...


Licenziamenti collettivi: la soppressione di un reparto non giustifica il licenziamento dei dipendenti ad esso addetti.
data pubb.: 21-05-2011

Articolo letto: 2072
In tema di licenziamenti collettivi la Corte di Cassazione ha rilevato che ove il datore, nella comunicazione di cui all'art. 4, della L. n. 223/91 indicasse che tutto il personale in esubero è collocato all'interno dì un unico reparto, essendo solo questo oggetto di soppressione o di ristrutturazione, non sarebbe giustificato limitare l'ambito... Leggi tutto...


Stabilizzazione automatica dei lavoratori a termine: è incostituzionale.
data pubb.: 16-04-2011

Articolo letto: 2067
La Corte Costituzionale ha ritenuto fondata la questione di legittimità costituzionale sollevata in riferimento all'art. 97 Cost. e relativa all'art. 23 della legge della Regione Puglia n. 5 del 2010 che comportava l'automatica stabilizzazione di tutti i lavoratori a termine dell'ente regionale interessato, con palese violazione del principio... Leggi tutto...


Sospensione feriale dei termini per opposizione all'esecuzione si applica anche al ricorso per Cassazione
data pubb.: 16-04-2011

Articolo letto: 6635
Con sentenza del 6 aprile 2011 la Suprema Corte ha ribadito che l'esclusione dalla sospensione feriale dei termini (dal 1 agosto al 15 settembre di ogni anno), prevista dalla L. 7 ottobre 1969, n. 742, art. 3, per le opposizioni all'esecuzione o agli atti esecutivi si applica anche al termine per proporre ricorso per cassazione: il principio... Leggi tutto...


Docenti precari: negativa pronuncia della Corte di Appello di Perugia.
data pubb.: 15-04-2011

Articolo letto: 2715
La Corte d'Appello di Perugia, con sentenza depositata l' 8 marzo 2011 ha riformato la sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Orvieto ritenendo infondata la conversione dei contratti a tempo determinato del docente precario in contratto a tempo indeterminato così come da respingere la domanda dello stesso docente volta ad ottenere un... Leggi tutto...


Società: l'amministratore risarcisce i danni se risulta totalmente mancante la contabilità sociale.
data pubb.: 12-04-2011

Articolo letto: 1897
Con sentenza del 4 aprile 2011 n. 7606 la Suprema Corte ha riaffermato il principio sulla base del quale la totale mancanza di contabilità sociale, o la sua tenuta in modo sommario e non intellegibile, è di per sè giustificativa della condanna dell'amministratore al risarcimento del danno, in sede di azione di responsabilità promossa dalla... Leggi tutto...


Multe: l'agente preposto al servizio di polizia stradale è l'unico legittimato ad attribuire fede privilegiata all'accertamento.
data pubb.: 12-04-2011

Articolo letto: 2101
La Corte di Cassazione con sentenza n. 7785 del 5 aprile 2011 ha affermato che l'agente preposto al servizio di polizia stradale è l'unico abilitato ad attribuire fede privilegiata all'accertamento. Nel caso esaminato il tribunale aveva sottolineato che l'Amministrazione aveva ammesso di aver affidato "l'intera gestione" degli apparecchi ad una... Leggi tutto...


Interessi: sono dovuti dal percettore in buona fede di una somma indebitamente riscossa dal momento della messa in mora anche con riferimento a pagamenti posteriori alla messa in mora stessa.
data pubb.: 07-04-2011

Articolo letto: 2138
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 7586 del 1 aprile 2011 ha asserito che gli interessi sulle somme indebitamente riscosse sono dovuti dal percettore in buona fede dal momento della domanda (da intendersi dalla costituzione in mora), quanto ai pagamenti anteriori, e dalla data dei singoli pagamenti, quanto a quelli successivi alla domanda... Leggi tutto...


Carenza di motivazione della sentenza di merito: non sussiste se si assume una valutazione del fatto difforme da quella pretesa.
data pubb.: 07-04-2011

Articolo letto: 10440
Con sentenza del 4 aprile 2011 la Corte di Cassazione ha ribadito il principio sulla base del quale il vizio di carenza motivazione della sentenza del giudice di merito è configurabile "soltanto quando dall'esame del ragionamento svolto dal giudice del merito e quale risulta dalla sentenza stessa impugnata emerga la totale obliterazione di... Leggi tutto...


Licenziamento per giustificato motivo oggettivo: i limiti cui attenersi.
data pubb.: 04-04-2011

Articolo letto: 2888
Con sentenza del 28 marzo 2011 n. 7046 la Corte di Cassazione ha ribadito che spetta al giudice il controllo dell'effettiva sussistenza del motivo addotto dal datore di lavoro con onere probatorio gravante sul datore di lavoro, che deve dare prova anche dell'impossibilità di una differente utilizzazione del lavoratore in mansioni diverse da... Leggi tutto...


Residenza fiscale: non è sufficiente, per escludere che sia in Italia, risiedere all'estero.
data pubb.: 04-04-2011

Articolo letto: 3354
Con sentenza n. 6934 del 25 marzo 2011 la Corte di Cassazione ha confermato che, per la configurabilità della residenza fiscale nello Stato, sono richiesti tre presupposti, indicati in via alternativa: il primo, formale, rappresentato dall'iscrizione nelle anagrafi delle popolazioni residenti, e gli altri due, di fatto, costituiti dalla residenza... Leggi tutto...


Docenti precari: il Tribunale di Torino condanna il MIUR
data pubb.: 01-04-2011

Articolo letto: 5449
Il Tribunale di Torino ha depositato il 02 marzo 2011 il testo integrale della sentenza n. 10/11 con la quale sono state accolte le domande di riconoscimento dell'anzianità di servizio e di risarcimento del danno avanzate dal ricorrente, docente precario. Leggi tutto...


Appalto pubblico: invalidi i certificati ISO prodotti senza indicazione del nominativo dell'intestatario.
data pubb.: 21-03-2011

Articolo letto: 2156
Il Consiglio di Stato, con sentenza dell' 8 marzo 2011, ha affermato che sono affetti da invalidità i certificati ISO relativi al fabbricante ed al processo produttivo qualora prodotti, in sede di partecipazione ad una gara pubblica e su espressa prescrizione del bando, in forma anonima, ovvero senza indicazione del nominativo dell'intestatario... Leggi tutto...


Lavoratore straniero: legittima la trasformazione del permesso di soggiorno per minore età in permesso di soggiorno per lavoro.
data pubb.: 21-03-2011

Articolo letto: 1998
Il T.A.R. Lazio con sentenza n. 2222 del 11 marzo 2011 ha definito illegittimo il provvedimento, adottato dalla competente Autorità Amministrativa, recante il diniego di conversione del permesso di soggiorno per la minore età dello straniero che abbia nel mentre raggiunto la maggiore età, in permesso di soggiorno per lavoro subordinato, qualora... Leggi tutto...


Il giudice tributario è competente in materia di imposte e tasse per qualunque questione non attenga al momento dell'esecuzione in senso stretto.
data pubb.: 19-03-2011

Articolo letto: 2091
Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con ordinanza n. 5928 del 14 marzo 2011 hanno ribadito che la giurisdizione del giudice tributario, a seguito della riforma di cui alla L. n. 448 del 2001, art. 12, si estende ormai a qualunque controversia in materia di imposte e tasse che non attenga al momento della esecuzione in senso stretto o alla... Leggi tutto...


Notifica nel processo tributario: è nulla se effettuata a soggetto diverso dal contribuente in luogo non coincidente con la sua residenza
data pubb.: 19-03-2011

Articolo letto: 2780
Con sentenza n. 5662 del 9 marzo 2011 la Corte di Cassazione ha asserito che è applicabile anche al processo tributario la regola generale secondo cui "l'effetto delle variazioni anagrafiche, ai fini delle notifiche, è immediato" (Cass. n. 26542/2008). Alla stregua della data realtà fattuale, in applicazione del principio anzi richiamato, il... Leggi tutto...


ICI: si applica il particolare regime previsto per gli immobili di interesse storico anche a quelli soggetti a ristrutturazione.
data pubb.: 19-03-2011

Articolo letto: 1912
Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n.5518 del 9 marzo 2011, hanno affermato il seguente principio di diritto: "In materia di tassazione ai fini ICI degli immobili di interesse storico o artistico è applicabile esclusivamente la regola stabilita dal D.L. n. 16 del 1993, art. 2, comma 5, convertito con L. n. 75 del 1993,... Leggi tutto...


Milleproroghe: il testo definitivo unitamente al testo del decreto legge convertito.
data pubb.: 12-03-2011

Articolo letto: 3052
Approvato il testo definitivo della legge n. 10 del 2011 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 47 del 26 febbraio 2011, con la conversione del decreto legge n. 225/2010 (cosidetto "decreto milleproroghe"). Al comma 4.novies le uniche novità di interesse per i docenti su cattedre estere. Leggi tutto...


Sale and lease back: viola il divieto di patto commissorio se la garanzia è la causa concreta della vendita del bene.
data pubb.: 12-03-2011

Articolo letto: 4478
Con la senternza n. 5583 del 9 marzo 2011 la Corte di Cassazione è nuovamente intervenuta in tema di sale and lease back, contratto con il quale una impresa commerciale o industriale vende un bene immobile di sua proprietà ad un imprenditore finanziario che ne paga il corrispettivo, diventandone proprietario, e contestualmente lo cede in... Leggi tutto...


Danno biologico: non può essere liquidato dal giudice in via equitativa.
data pubb.: 12-03-2011

Articolo letto: 2191
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 5437 del 8 marzo 2011 ha asserito che il danno biologico è, per espressa definizione legislativa, anche in ambito lavoristico (art. 13 del decreto legislativo 38/2000), "la lesione della integrità psico-fisica della persona, suscettibile di valutazione medico legale". Vi è pertanto danno biologico quando... Leggi tutto...


Danno non patrimoniale: risarcibile se supera un livello di tollerabilità.
data pubb.: 12-03-2011

Articolo letto: 1907
Con sentenza del 4 marzo 2011 n. 5237 la Corte di Cassazione ha ribadito che la gravità dell'offesa costituisce requisito ulteriore per l'ammissione al risarcimento dei danni non patrimoniali alla persona conseguenti alla lesione di diritti costituzionali inviolabili. Pertanto, il diritto deve essere inciso oltre una certa soglia minima,... Leggi tutto...


Annullamento in autotutela: se l'Amministrazione non provvede deve risarcire il danno causato al contribuente.
data pubb.: 09-03-2011

Articolo letto: 1776
Con sentenza del 3 marzo 2011 n. 5120 la Cassazione ha confermato che l'attività della pubblica amministrazione, anche nel campo della pura discrezionalità, deve svolgersi nei limiti posti dalla legge e dal principio primario del neminem laedere, codificato nell'art. 2043 c.c., per cui è consentito al giudice ordinario accertare se vi sia stato... Leggi tutto...


Concorso pubblico: impugnazione dell'esito per componenti della commissione esaminatrice illegittimamente designati.
data pubb.: 09-03-2011

Articolo letto: 2333
Il Consiglio di Stato con la sentenza n. 1408 del 4 marzo 2011 ha asserito che il candidato di un pubblico concorso che risulti leso da un dato provvedimento della Commissione esaminatrice può impugnarlo unitamente all'atto di nomina dei componenti di quest'ultima, in quanto detta nomina ha natura endoprocedimentale ed è adottata in esito ad uno... Leggi tutto...


Multe: non occorre la contestazione immediata per violazione della ZTL e delle corsie riservate.
data pubb.: 02-03-2011

Articolo letto: 2737
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 4725 del 25 febbraio 2011 ha escluso che, con riferimento alle violazioni riferite all'accesso alle ZTL ovvero all'utilizzo di corsie riservate, sia obbligatoria la contestazione immediata, statuendo che, in tema di accertamento delle infrazioni al codice della strada, l'espressa previsione contenuta... Leggi tutto...


Gelo in autostrada: è responsabile l'ente gestore per l'incidente se non prova l'imprevedibilità dell'evento.
data pubb.: 02-03-2011

Articolo letto: 1794
Con sentenza del 24 febbraio 2011 n. 4495 la Corte di Cassazione ha ribadito il principio consolidato sulla base del quale per le autostrade, contemplate dall'art. 2 del vecchio e del nuovo codice della strada e per loro natura destinate alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, l'apprezzamento relativo alla effettiva "possibilità" del... Leggi tutto...


Docenti precari: la Corte di Giustizia riconosce l'anzianità di servizio anche ai rapporti a termine
data pubb.: 01-03-2011

Articolo letto: 2055
La Corte di Giustizia con la sentenza del 22 dicembre 2010 ha riconosciuto anche a favore dei docenti precari lo scatto di anzianità ed ha stabilito che i lavoratori a tempo determinato possono opporsi ad un trattamento che, al di fuori di qualsivoglia giustificazione obiettiva, sia meno favorevole di quello riservato ai lavoratori a tempo... Leggi tutto...


Condominio: l'installazione di un ascensore attuata a cura e spese di taluni condomini soltanto non rende l'innovazione lesiva del divieto posto dall'art. 1120 c.c., comma 2
data pubb.: 01-03-2011

Articolo letto: 1483
In caso di installazione di un ascensore in un edificio che ne sia sprovvisto, attuata a cura e spese di taluni condomini soltanto, fa sì che la conseguente limitazione, per gli altri condomini, della originaria possibilità di utilizzazione delle scale e dell'andito occupati dall'impianto di ascensore non rende l'innovazione lesiva del divieto... Leggi tutto...


Docenti: l'Amministrazione non risponde del danno causato all'insegnante da un alunno.
data pubb.: 01-03-2011

Articolo letto: 2252
Il T.A.R. Campania, con la sentenza n. 294 del 22 febbraio 2011, ha stabilito che non meriti accoglimento la domanda promossa da un dipendente al fine di ottenere il risarcimento dei danni derivanti della lesione subita alla propria integrità fisica allorquando dalla disamina del sinistro non sia configurabile alcuna responsabilità in capo... Leggi tutto...


Separazione: l'allontanamento dal tetto coniugale non è colpevole se determinato dalla intollerabilità della convivenza.
data pubb.: 01-03-2011

Articolo letto: 2129
Con la sentenza n. 4540 del 24 febbraio 2011 la Suprema Corte ha affermato che è carente di motivazione e va, pertanto, annullata con rinvio, la pronuncia del Giudice di secondo grado che, nel confermare l'addebito della separazione alla coniuge allontanasi dalla casa coniugale prima della pronuncia giudiziale, ometta di verificare l'efficacia... Leggi tutto...


Condominio: legittimazione dell'amministratore del condominio a promuovere l'azione di cui all'art. 1669 c.c.
data pubb.: 28-02-2011

Articolo letto: 2154
La legittimazione dell'amministratore del condominio a promuovere l'azione di cui all'art. 1669 c.c. (riferito alla rovina ed ai difetti di cose immobili) non può estendersi anche alla proposizione, senza alcun mandato rappresentativo da parte dei singoli condomini, delle azioni risarcitorie, in forma specifica o per equivalente pecuniario,... Leggi tutto...


Le somme percepite dal lavoratore licenziato illegittimamente prima della reintegrazione vanno detratte dal risarcimento.
data pubb.: 24-02-2011

Articolo letto: 2018
L'aliunde perceptum, da detrarre dal risarcimento del danno spettante al lavoratore illegittimamente licenziato e commisurato alle retribuzioni maturate nel periodo tra il licenziamento e il reinserimento nel posto di lavoro, si riferisce ai compensi conseguiti dal lavoratore reimpiegando la capacità di lavoro non impegnata nell'attività cessata... Leggi tutto...


Licenziamento: il lavoratore non può contestare il mancato ricollocamento se aveva contestato il demansionamento.
data pubb.: 24-02-2011

Articolo letto: 1992
Con la sentenza n. 3968 del 18 febbraio 2011 la Corte di cassazione ha affermato il principio sulla base del quale quando il datore di lavoro procede a licenziamento per giustificato motivo oggettivo, in particolare per soppressione del reparto cui sono addetti i lavoratori licenziati, la verifica della possibilità di repechage va fatta con... Leggi tutto...


Medici: la Commissione Europea invita lo Stato Italiano a porre fine alle discriminazioni
data pubb.: 21-02-2011

Articolo letto: 1587
La Commissione europea, con un parere motivato del 16.02.2011, ha sollecitato l'Italia a tener conto dell'esperienza professionale e dell'anzianità maturate dai medici in un altro Stato membro all'atto di determinare il loro inquadramento o le loro condizioni di lavoro (salario, grado, sviluppo della carriera) nel settore pubblico italiano.... Leggi tutto...


La scuola ha l'obbligo di vigilare sulla sicurezza e sull'incolumità dell'alunno.
data pubb.: 21-02-2011

Articolo letto: 2047
Con l'iscrizione, gli alunni sono affidati all'amministrazione scolastica, che esplica il proprio servizio attraverso il personale - docente e non - e mediante la messa a disposizione dei locali dell'istituto. La Corte di Cassazione ha affermato, con la sentenza n. 3680 del 15 febbraio 2011, che dall'iscrizione deriva a carico della... Leggi tutto...


Scritture contabili: in ogni caso la responsabilità per la loro tenuta non può essere scaricata sul commercialista.
data pubb.: 21-02-2011

Articolo letto: 2541
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3651 del 14 febraio 2011, ha affermato che la Commissione Tributaria Regionale aveva erroneamente escluso la responsabilità della società (ai fini sanzionatori) in ordine alla irregolare tenuta delle scritture contabili, scaricandola sul consulente fiscale che, tutt'al più, potrebbe essere un concorrente... Leggi tutto...


Licenziamento per giusta causa: ribadita la necessaria proporzionalità con il fatto addebitato.
data pubb.: 21-02-2011

Articolo letto: 2046
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 3596 del 14 febbraio 2011 ha ribadito che per stabilire in concreto l'esistenza di una giusta causa di licenziamento, che deve rivestire il carattere di grave negazione degli elementi essenziali del rapporto di lavoro ed in particolare di quello fiduciario, occorre valutare da un lato la gravità dei fatti... Leggi tutto...


Mediazione civile: prorogata la sua entrata in vigore solo per condominio e sinistri.
data pubb.: 19-02-2011

Articolo letto: 1801
Il "decreto Milleproroghe" interviene anche con riferimento alla mediaconciliazione di cui al d. lgs. 4 marzo 2010, n. 28 la cui entrata in vigore è prevista per il 20 marzo prossimo. L'obbligatorietà della mediazione civile (prevista come causa di procedibilità nelle vertenze indicate nel decreto legislativo citato)viene rinviata di un anno per... Leggi tutto...


La Corte di Cassazione interviene sulle modalità di sottoscrizione dei verbali di conciliazione in sede sindacale.
data pubb.: 17-02-2011

Articolo letto: 1991
La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con sentenza n. 3237 del 10 febbraio 2011, ha affermato che il verbale di conciliazione non può ritenersi qualificabile agli effetti di cui all'art. 411 c.p.c. nelle ipotesi in cui non risulti sottoscritto in sede sindacale né dal rappresentante sindacale alla presenza ed in contestualità del... Leggi tutto...


Il comportamento grave episodico non può essere motivo di licenziamento.
data pubb.: 17-02-2011

Articolo letto: 2243
La corte di Cassazione, con la sentenza n. 3042 dell' 8 febbraio 2011, ha affermato che il comportamento del lavoratore dipendente, per quanto grave, se avente carattere episodico e se congruamente motivato, non può dar luogo ad un giudizio di "particolare gravità" quale il licenziamento disciplinare. Leggi tutto...


Mille proroghe: approvato il testo con le modifiche al Senato.
data pubb.: 17-02-2011

Articolo letto: 2129
Il Senato ha approvato il 16 febbraio 2011 il testo emendato del decreto "Mille proroghe". In evidenza la parte del testo in interesse per i docenti precari. Leggi tutto...


Le immissioni acustiche possono essere illecite anche se non superano i valori stabiliti dalle leggi.
data pubb.: 15-02-2011

Articolo letto: 2102
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 939 del 17 gennaio 2011 ha ribadito il principio a termini del quale "in materia di immissioni, mentre è senz'altro illecito il superamento dei limiti di accettabilità stabiliti dalla leggi e dai regolamenti che, disciplinando le attività produttive, fissano nell'interesse della collettività le modalità... Leggi tutto...


Tutela della privacy: su di essa prevale l'esigenza della corretta esecuzione del processo.
data pubb.: 15-02-2011

Articolo letto: 1932
Con sentenza dell' 8 febbraio 2011 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno affermato il principio sulla base del quale deve ritenersi che la disciplina generale in tema di trattamento dei dati personali subisca deroghe ed eccezioni quando si tratti di far valere in giudizio il diritto di difesa, le cui modalità di attuazione risultano... Leggi tutto...


Collegato lavoro: in Commissione Senato l'emendamento che proroga i termini per impugnare i contratti a termine.
data pubb.: 10-02-2011

Articolo letto: 2518
La Commissione Affari Costituzionali approva un emendamento all'articolo 32 del Collegato lavoro che rinvia l'efficacia delle disposizioni di cui al novellato art. 6 della legge n. 604/1966 al 31 dicembre 2011. Tale emendamento consentirebbe la riapertura dei termini di impugnazione dei contratti a termine fissati dal testo originario della legge... Leggi tutto...


Docenti precari: riconoscimento degli scatti di anzianità.
data pubb.: 10-02-2011

Articolo letto: 5575
Depositata la sentenza n. 4024 del 9 novembre 2010 del Tribunale di Torino che ha riconosciuto il diritto agli scatti per anzianità di servizio del docente precario. Leggi tutto...


Docenti precari: la Corte Costituzionale interviene sugli inserimenti "a pettine" nelle graduatorie.
data pubb.: 10-02-2011

Articolo letto: 3353
La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 41 del 7 febbraio 2011, ha ritenuto fondata la questione di illegittimità costituzionale dell'art. 1, comma 4-ter, del d.l. n. 134 del 2009 sul presupposto che tale norma è, in realtà, innovativa con effetto retroattivo ponendosi in contrasto con i principi di uguaglianza e ragionevolezza, in quanto... Leggi tutto...


Pubblico impiego: a chi spetta la Giurisdizione in caso di lesione del dipendente.
data pubb.: 07-02-2011

Articolo letto: 2234
La Suprema Corte a Sezioni Unite, con la sentenza n. 1875 del 27 gennaio 2011, ha ribadito che ai fini della individuazione del giudice destinato a conoscere le cause di risarcimento danni da lesioni patite dal pubblico dipendente prima del 30/6/1998 deve affermarsi la giurisdizione del giudice ordinario qualora sia stata addebitata... Leggi tutto...


Collegato lavoro: rilevante anche per la Cassazione la questione di legittimità costituzionale dell'art. 32.
data pubb.: 07-02-2011

Articolo letto: 2194
La Corte di Cassazione Sezione Lavoro, con sentenza del 28 gennaio 2011, n. 2112, ha dichiarato la rilevanza e non manifesta infondatezza delle questioni di legittimità costituzionale dell'art. 32, commi 5 e 6, Legge 4 novembre 2010, n. 183, sollevate con riferimento agli articoli 3, 4, 24, 111 e 117 Cost., ordinando la sospensione del giudizio a... Leggi tutto...


Concorsi pubblici: sono sufficienti indicazioni di massima dei criteri di valutazione se non c'è alta discrezionalità tecnica.
data pubb.: 07-02-2011

Articolo letto: 2400
Il T.A.R. Lazio, con sentenza del 31 gennaio 2011, n. 879 ha affermato che i criteri di valutazione delle prove scritte previste nel concorso per uditore giudiziario non necessitano di particolare illustrazione essendo sostanzialmente in re ipsa, a differenza di quanto accade in relazione ad altre procedure concorsuali, come le gare di appalto,... Leggi tutto...


Pubblico impiego: circolare esplicativa in tema di sanzioni e procedimento disciplinare dopo il decreto Brunetta.
data pubb.: 03-02-2011

Articolo letto: 5477
Con Circolare n. 14/2010 del 23.12.2010 interviene il Dipartimento della Funzione Pubblica in tema di infrazioni e sanzioni disciplinari e procedimento disciplinare, in via di interpretazione di quanto disposto dal decreto legislativo n. 150/2009 (decreto Brunetta). Effettuate importanti precisazioni in tema di pubblicazione del Codice... Leggi tutto...


Docenti: il codice disciplinare dopo il decreto Brunetta.
data pubb.: 03-02-2011

Articolo letto: 2761
Le indicazioni e le istruzioni per l'applicazione al personale della scuola delle nuove norme in materia disciplinare introdotte dal decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 ("decreto Brunetta" ) sono contenute nella Circolare n. 88, prot. 3308, del Ministero dell'Istruzione.  Leggi tutto...


Condominio: il testo della riforma approvato al Senato.
data pubb.: 03-02-2011

Articolo letto: 3741
Il 27 gennaio 20111 è stato approvato dal Senato il testo di legge che modifica la disciplina del condominio. Leggi tutto...


Docenti di sostegno: illegittima la riduzione delle ore di insegnamento per ragioni di bilancio
data pubb.: 02-02-2011

Articolo letto: 2258
Il Tribunale di Milano con sentenza depositata in data 10.01.2011 ha statuito che il diritto del disabile all'istruzione si configura come un "diritto fondamentale" la cui fruizione deve essere assicurata tramite "misure di integrazione e sostegno idonee a garantire ai portatori di handicaps la frequenza degli istituti di integrazione". Pertanto... Leggi tutto...


Esercizio della prelazione o del riscatto da parte di due o più confinanti: soluzione del conflitto ad opera del Giudice
data pubb.: 31-01-2011

Articolo letto: 2316
Con la sentenza n. 2045 del 29.01.2010 la Corte di Cassazione ha stabilito che in presenza di una pluralità di coltivatori diretti proprietari di terreni diversi, tutti confinanti con il fondo rustico posto in vendita, a ciascuno dei medesimi spetta il diritto di prelazione e riscatto di cui all'art. 7, comma 2 n. 2 della Legge n. 817/1971 e, ove... Leggi tutto...


Docenti: il verbale redatto in sede di scrutinio dal Consiglio di Classe ha valore di atto pubblico.
data pubb.: 31-01-2011

Articolo letto: 2777
La valutazione finale dello studente circa l'insufficienza nelle singole materie di studio in sede di scrutinio finale compete al Consiglio di Classe, il quale, in particolare, la formula con metodo collegiale. Il verbale redatto in sede di scrutinio, peraltro, ha valenza di atto pubblico per cui le attestazioni ivi contenute fanno fede sino a... Leggi tutto...


Docenti di sostegno: illegittimo un limite massimo al numero dei posti.
data pubb.: 31-01-2011

Articolo letto: 1868
Con un interessante pronuncia del 19 maggio 2010 (Sentenza n. 1508) il T.A.R. Toscana ha affermato che è illegittimo costituzionalmente l'art. 2, comma 413, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 nella parte in cui fissa un limite massimo al numero dei posti degli insegnanti di sostegno; al contempo è illegittimo costituzionalmente l'art. 2, comma... Leggi tutto...


Locazione commerciale: è onere del conduttore ottenere le autorizzazioni necessarie per lo svolgimento della sua attività.
data pubb.: 29-01-2011

Articolo letto: 1920
Stipulato un contratto di locazione di un immobile destinato a uso non abitativo, grava sul conduttore l'onere di verificare che le caratteristiche del bene siano adeguate a quanto tecnicamente necessario per lo svolgimento della divisata attività e al rilascio delle autorizzazioni amministrative indispensabili alla legittima utilizzazione del... Leggi tutto...


Assegno di divorzio: l'assetto economico stabilito all'atto della separazione può essere elemento di valutazione.
data pubb.: 29-01-2011

Articolo letto: 1869
Con sentenza del 24 gennaio 2011 n. 1613 la Suprema Corte ha affermato che la diversità dei requisiti cui è subordinata l'attribuzione dell'assegno divorzile, rispetto a quelli prescritti dall'art. 156 c.c., per l'assegno di mantenimento, non esclude la possibilità di tener conto dell'assetto economico stabilito all'atto della separazione, quale... Leggi tutto...


Disservizio telefonico: l'ente gestore condannato al risarcimento del danno.
data pubb.: 29-01-2011

Articolo letto: 2842
La Corte di Cassazione, con sentenza n. 1418 del 21 gennaio 2011, ha ritenuto in contrasto con gli accordi intercorsi tra utente e gestore di telefonia il mancato inserimento del numero dell'utente stesso nell'elenco telefonico così come ha ritenuto corretto che anche il servizio "12" costituisse una prestazione facente parte del rapporto... Leggi tutto...


Contributi: non c'é evasione se il credito INPS risulta dalle denunce o dalle scritture contabili.
data pubb.: 29-01-2011

Articolo letto: 1943
Con sentenza del 20 gennaio 2011 la Corte di cassazione ha affermato che, dovendosi intendere per "denunce" le comunicazioni obbligatorie che il soggetto è tenuto a effettuare nei confronti dell'Inps, e "per registrazioni" le annotazioni che il medesimo deve fare sui libri di cui è obbligatoria la tenuta, si ritiene che vi è omissione (art. 116,... Leggi tutto...


Divorzio: l'assegno di mantenimento può decorrere dalla data della domanda.
data pubb.: 27-01-2011

Articolo letto: 2250
La Corte di Cassazione, con sentenza del 24 gennaio 2011 n. 1613, ha affermato il principio secondo cui la L. n. 898 del 1970, art. 4, comma 10, (nel testo sostituito dalla L. 6 marzo 1987, n. 74, art. 8, e divenuto comma 13 a seguito dell'ulteriore sostituzione disposta dal D.L. 14 marzo 2005, n. 35, art. 2, comma 3 bis, convertito in L. 14... Leggi tutto...


Cassazione: il ricorso deve indicare la regola di diritto che il ricorrente ritiene da applicare.
data pubb.: 27-01-2011

Articolo letto: 2066
Con sentenza del 24 gennaio 2011 n. 1612 la Suprema Corte ha riaffermato che il quesito di diritto che, ai sensi dell'art. 366 bis c.p.c., la parte ha l'onere di formulare a pena d'inammissibilità nel ricorso per cassazione, deve consistere in una chiara sintesi logico- giuridica della questione sottoposta al vaglio del Giudice di legittimità,... Leggi tutto...


Studi di settore: senza previa ispezione non possono essere applicati nei confronti di professionisti con contabilità ordinaria.
data pubb.: 26-01-2011

Articolo letto: 1869
La Corte di Cassazione,con sentenza del 20 gennaio 2011 n. 1213, ha ribadito il principio di diritto riferito all'applicabilità degli studi di settore asserendo che "In tema di accertamento delle imposte sui redditi, presupposto indefettibile per il ricorso ai parametri previsti dal D.P.C.M. 29 gennaio 1996 in attuazione della L. 28 dicembre... Leggi tutto...


Assicurazione: la Compagnia può impedire al contraente di assicurare con la propria polizza il veicolo altrui.
data pubb.: 26-01-2011

Articolo letto: 1608
La Corte di Cassazione, con sentenza n. 1408 del 20 gennaio 2011, ha escluso che sia legalmente imposto alla compagnia il diritto del contraente di assicurare mediante polizza a sè intestata il veicolo in proprietà altrui, parimenti riconoscendo congrua e logica la motivazione del giudice di merito che escludeva sul punto la natura vessatoria... Leggi tutto...


Ricorso in Cassazione: deve contenere tutti gli elementi utili per la decisione.
data pubb.: 25-01-2011

Articolo letto: 1931
Con ordinanza n. 1054 del 17 gennaio 2011 la Corte di Cassazione ha ribadito che , ai sensi dell'art. 366 c.p.c., comma 1, n. 3, nel ricorso debbono essere indicati, in maniera specifica e puntuale, tutti gli elementi utili perchè il giudice di legittimità possa avere completa cognizione dell'oggetto della controversia, dello svolgimento del... Leggi tutto...


Ricorso in Cassazione: manifestamente infondato se censura esclusivamente il merito.
data pubb.: 25-01-2011

Articolo letto: 1996
Con l'ordinanza n. 1055 del 17 gennaio 2011 la Corte di Cassazione ha dichiarato manifestamente infondato, con procedimento in Camera di Consiglio ai sensi degli articoli 375 e 380 bis c.p.c., il ricorso ove il ricorrente non aveva evidenziato vizi logici o giuridici nella motivazione della sentenza impugnata, tali da dimostrarne l'inidoneità a... Leggi tutto...


Collegato lavoro: sollevata una questione di legittimità costituzionale.
data pubb.: 21-01-2011

Articolo letto: 2622
Il Tribunale di Trani, con ordinanza del 20 dicembre 2010, ha sollevato questione di costituzionalità dei commi da 5 a 7 dell’articolo 32 della legge n. 183/2010 (cd. collegato lavoro) per violazione degli art. 3, 11, 24, 101, 102, 111 e 117 della Costituzione. Le motivazioni addotte dal giudice di merito attengono all'iniqua forfetizzazione del... Leggi tutto...


Il fatto illecito del dipendente legittima la richiesta di risarcimento da parte del datore.
data pubb.: 20-01-2011

Articolo letto: 3160
La Corte di Cassazione con sentenza del 17 gennaio 2011, n. 896, ha precisato che il fatto che il lavoratore subordinato abbia commesso un illecito, con conseguente danno patrimoniale, a discapito del datore di lavoro, legittima quest'ultimo a proporre un'azione di risarcimento (eventualmente in via riconvenzionale, qualora il lavoratore abbia... Leggi tutto...


Actio negatoria servitutis: il legittimato passivo è il proprietario del fondo confinante e non il conduttore.
data pubb.: 20-01-2011

Articolo letto: 6806
Con sentenza n. 939 del 17 gennaio 2011 la Corte di Cassazione ha affermato che nell'actio negatoria servitutis, di natura reale e diretta all'accertamento della libertà di un fondo rispetto all'altro, il proprietario dell'immobile confinante è il solo legittimato passivo, in quanto potenziale titolare della servitù che si intende negare nella... Leggi tutto...


Docenti precari: il dispositivo della sentenza n. 10 del 11.01.2011 del Tribunale di Torino
data pubb.: 18-01-2011

Articolo letto: 2333
Depositato il dispositivo della sentenza n. 10/11 del Tribunale di Torino, Sezione Lavoro, con il quale è stato accertato il diritto del docente precario a percepire gli scatti biennali di anzianità nonché il diritto dello stesso al risarcimento del danno per illegittimità dei termini apposti ai successivi contratti di lavoro. Leggi tutto...


Non è legittimo il rifiuto del lavoratore di sostituire il collega assente.
data pubb.: 18-01-2011

Articolo letto: 1932
La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con sentenza del 12 gennaio 2011, n. 548, ha affermato che ci si colloca al di fuori del diritto di sciopero quando il rifiuto di rendere la prestazione per una data unità di tempo non sia integrale, ma riguardi solo uno o più tra i compiti che il lavoratore è tenuto a svolgere. E' il caso del c.d.... Leggi tutto...


Incidenti stradali: va superata con un approfondito accertamento la presunzione di corresponsabilità.
data pubb.: 17-01-2011

Articolo letto: 1724
La Corte di Cassazione con sentenza n. 24860 del 9 dicembre 2010 ha affermato il principio sulla base del quale anche in caso di accertamento della colpa grave di uno dei due conducenti, il giudice del merito ha l'obbligo di accertare la eventuale responsabilità concorrente dell'altro conducente. In tema di responsabilità derivante da... Leggi tutto...


Condominio: le spese vanno pagate dall'effettivo proprietario e non da chi appare come tale.
data pubb.: 15-01-2011

Articolo letto: 2083
Con sentenza n. 574 del 12 gennaio 2011 la Suprema Corte ha affermato il principio che, in caso di azione giudiziale dell'amministratore del condominio per il recupero della quota di spese di competenza di una unità immobiliare di proprietà esclusiva, è passivamente legittimato il vero proprietario di detta unità e non anche chi possa apparire... Leggi tutto...


Affidamento congiunto dei figli non fa venir meno l'obbligo di contributo al mantenimento.
data pubb.: 15-01-2011

Articolo letto: 1975
La Corte di Cassazione, Sezione I, con sentenza del 10 gennaio 2011, ha ribadito il principio secondo cui l'affidamento congiunto dei figli ad entrambi i genitori previsto dall'art. 6 della legge sul divorzio (1 dicembre 1970, n. 898, come sostituito dalla L. 6 marzo 1987, n. 74, art. 11), è istituto che, in quanto fondato sull'esclusivo... Leggi tutto...


Assegno di mantenimento ai figli: l'obbligo perdura anche dopo il raggiungimento della maggiore età.
data pubb.: 13-01-2011

Articolo letto: 2057
La Corte di Cassazione, con sentenza dell'11 novembre 2010 n. 22909, ha confermato il principio sulla base del quale l’obbligo del genitore, naturale o adottivo, di mantenere i figli perdura anche dopo il raggiungimento della maggiore età e dopo la cessazione dell’esercizio della potestà genitoriale; ne consegue che anche il genitore adottivo che... Leggi tutto...


Concorso pubblico: la mancata individuazione dei criteri e delle modalità di valutazione possono comportare il diritto al risarcimento del danno.
data pubb.: 13-01-2011

Articolo letto: 1961
Il T.A.R. Lazio, con sentenza n. 41 del 5 gennaio 2011, ha affermato che è suscettibile di valorizzazione ai fini risarcitori la condotta della Commissione esaminatrice che non abbia proceduto all'individuazione e successiva indicazione di criteri e modalità di valutazione delle prove concorsuali, da formalizzare nei relativi verbali, al fine di... Leggi tutto...


Docenti precari: riconosciuto il diritto agli scatti di anzianità ed al risarcimento del danno.
data pubb.: 11-01-2011

Articolo letto: 2715
Il Tribunale di Torino, Sezione Lavoro, con sentenza depositata l'11 gennaio 2011 ha affermato il diritto del docente precario a veder riconosciuta l'anzianità di servizio maturata durante la prestazione resa con i reiterati contratti a termine nonché il diritto dello stesso al risarcimento del danno per l'illegittimo ricorso del Ministero della... Leggi tutto...


Condominio: viola il divieto di diffusione dei dati personali l'affissione in bacheca condominiale delle informazioni sulla gestione riportanti le posizioni debitorie.
data pubb.: 11-01-2011

Articolo letto: 2025
L'affissione, ad opera dell'amministratore, nella bacheca dell'androne condominiale, delle informazioni concernenti le posizioni di debito del singolo partecipante al condominio integra un'inammissibile diffusione di tali dati in favore di una serie indeterminata di persone estranee, da considerarsi, in quanto tale, illecita e, quindi, fonte di... Leggi tutto...


Licenziamento per giusta causa: onere della prova a carico del datore di lavoro.
data pubb.: 11-01-2011

Articolo letto: 4687
La Corte di Cassazione con la sentenza del 3 gennaio 2011, n. 35, ha ribadito il proprio consolidato orientamento confermando che il datore di lavoro, che ha licenziato un proprio dipendente per giusta causa, ha l'onere di provare che il lavoratore ha posto in essere un comportamento integrante una grave negazione degli elementi essenziali del... Leggi tutto...


Avviso di accertamento: se non sono allegati gli atti richiamati può essere illegittimo.
data pubb.: 10-01-2011

Articolo letto: 3283
Con sentenza n. 25617 del 17 dicembre 2010 la Corte di Cassazione ha evidenziato che la mancata allegazione all'avviso di accertamento degli atti ivi richiamati, nel regime vigente prima dell'emissione dello Statuto del contribuente, può avere rilevanza ai fini di inficiarne la legittimità solo se lo stesso dimostri che la conoscenza del relativo... Leggi tutto...


ARCHIVIO

Menu
Menu