-

Lavoro: la sanzione disciplinare può essere comminata solo dopo aver sentito il lavoratore che ne abbia fatto esplicita richiesta

Con la sentenza n. 11895 del 12.05.2017 la Corte di Cassazione, richiamando i propri precedenti, ha affermato che il datore di lavoro che intenda adottare una sanzione disciplinare nei confronti del dipendente non può omettere l'audizione del lavoratore incolpato ove quest'ultimo ne abbia fatto richiesta espressa  contestualmente alla comunicazione di giustificazioni scritte, anche se queste siano ampie e potenzialmente esaustive.

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Cass. Civ., 12.05.2017, n. 11895.odt)Cass. Civ., 12.05.2017, n. 11895.odt 11 kB
Menu
Menu